L’Orlandina perde ancora in casa | Orlandina Basket
  • Pubblicato il: 3 aprile 2017

L’Orlandina perde ancora in casa

Claudio Argiri – Giornale di Sicilia

CAPO D’ORLANDO – Terzo ko interno della Betaland che perde la seconda gara consecutiva e viene agganciata dalla Grissin Bon, avanti in classifica in virtù del 2-0 nei confronti diretti avendo vinto di 10 quello dell’andata con in mezzo la vittoria beffa nelle final eight di Coppa Italia a Rimini che certificano il ruolo di bestia nera dei biancorossi. La missione play-off dei paladini è chiaramente rinviata con la concreta possibilità che i primi quattro posti siano ormai off limits per i biancoazzurri, ora attesi dalla doppia trasferta pre pasquale di Pistoia e Sassari, altre due concorrenti nella corsa alla post season. Per la cronaca Archie è il primo a trovare il fondo della retina sfruttando il mismatch con Della Valle. Cervi e Della Valle portano avanti Reggio. Dopo il lungo stop per infortunio entra in campo capitan Sandro Nicevic e Archie trova il +4 dalla media (13-9). Due triple consecutive di Polonara e Kaukenas valgono però il controsorpasso: Reggio si porta sul +2 dopo 8 minuti e mezzo (13-15). Iannuzzi dalla media apre il secondo parziale riportando avanti i suoi, ma poi commette fallo antisportivo su Reggio Emilia. Kaukenas dalla lunetta mette il +3 (16-19). Ivanovic serve Archie che mette il -1, Raynolds realizza in tap-in e la bomba di Diener riporta tutto in parità a quota 21 dopo 14 minuti. Gentile replica subito mettendola dall’angolo e il pressing di Needham mette in difficoltà i playmaker paladini: il folletto biancorosso recupera palla e finalizza in contropiede per il +6 Grissin Bon (21-27 dopo 15’30”), commettendo poi il terzo fallo e costringendo coach Menetti a richiamarlo in panchina. Le squadre vanno negli spogliatoi sul 30-34. La tripla di Della Valle vale il +7 al rientro dall’intervallo lungo 30-37. Diener trova il fondo della retina e Polonara in transizione porta ancora 7 punti tra le due squadre. Archie realizza, Ma con quattro punti consecutivi di Cervi gli emiliani vanno sul massimo vantaggio: +9 (34-43 dopo 26′). I paladini non mollano e col fade-away di Archie e Iannuzzi dalla media trovano il -5 (38-43). Un altro break di 5-0 firmato Iannuzzi e Laquintana chiude il terzo quarto sul 45-49. Quattro punti consecutivi di Laquintana, che guida la rimonta penetrando la zona reggiana e poi finalizzando la transizione che vale la parità a quota 49 e infiamma il PalaFantozzi. Polonara prova a spegnere l’entusiasmo mettendo la tripla, ma Tepic replica immediatamente ed è ancora parità a quota 52 a 7’30” dalla fine. Gentile mette la bomba e Kaukenas subisce il fallo di Stojanovic sul tiro da tre e va in lunetta a mettere il+6 (52-58 a 5’30” dalla fine). Si sbaglia tantissimo da ambo i lati e i reggiani tornano a segnare dalla lunetta con Aradori che fa 1/2 a 15″ dalla fine. I paladini hanno la palla del vantaggio, ma la sprecano. Aradori dalla lunetta a mette ancora 3 punti tra i suoi e la Betaland. De Nicolao ferma Tepic, che non fallisce dai liberi e Ivanovic ferma subito l’attacco reggiano: Aradori anche stavolta non sbaglia, i suoi liberi fermano il punteggio sul 59-62 e la preghiera di Ivanovic non raggiunge il ferro.

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO

ALTRI ARTICOLI