Il 2018 comincia male, Venezia domina a Capo d’Orlando | Orlandina Basket
  • Pubblicato il: 2 gennaio 2018

Il 2018 comincia male, Venezia domina a Capo d’Orlando

Non è stato l’inizio di 2018 che ci si aspettava e si sperava in casa Betaland Capo d’Orlando. La squadra paladina incassa una netta sconfitta interna al cospetto dei campioni d’Italia dell’Umana Reyer Venezia (59-91), che danno prova di grande consistenza, qualità e profondità dimostrando di essere pienamente accreditati per provare a confermarsi in questo campionato.

Una gara che per gli orlandini è stata certamente viziata dall’assenza di Engin Atsur (riposo precauzionale deciso in prossimità della gara) e anche di Denis Ikovlev, che ha accusato un problema fisico nella prima metà di gara e ha giocato solo pochi scampoli dopo l’intervallo.

Venezia è partita fortissima, segnando 34 punti nei primi 8 minuti di gioco, ponendo così le basi per un’amministrazione controllata che durerà fino alla sirena finale: grande circolazione di palla, grande mira nel tiro da fuori (14/32 finale, ma le percentuali sono calate negli ultimi minuti), 8 uomini a segno di cui 4 in doppia cifra e un controllo del ritmo pressoché totale.

Gennaro Di Carlo, in sede di presentazione, aveva definito la Reyer addirittura più forte della squadra capace di conquistare il tricolore, e il campo non lo ha smentito.

Per gli orlandini da registrare il primo quintetto stagionale per Voja Stojanovic, in campo per 27 minuti e capace di contribuire anche con 6 rimbalzi e 2 stoppate.

Gara da archiviare dunque rapidamente per l’Orlandina, che si ritufferà da subito nella preparazione del prossimo impegno, domenica 7 gennaio a mezzogiorno in casa della Red October Cantù, prima del ritorno alla Basketball Champions League, che vedrà i paladini impegnati la prossima settimana sul campo del Paok Salonicco.

Betaland Capo d’Orlando – Umana Reyer Venezia 59-91 (18-34, 33-48, 44-67)
Betaland Capo d’Orlando: Galipò ne, Alibegovic 15 (3/8, 2/7, 3/4 tl), Maynor 4 (2/3, 0/3, 0/1 tl), Ihring 4 (2/4, 0/1), Atsur ne, Kulboka 14 (1/5, 3/6, 3/4 tl), Laganà ne, Delas 2 (1/4), Wojciechowski 4 (1/2, 0/2, 2/2 tl), Stojanovic 9 (3/9, 1/3, 0/1 tl), Ikovlev 7 (3/6, 0/3, 1/1 tl), Donda (0/2). All: Di Carlo

Umana Reyer Venezia: Haynes 9 (3/4 da 3), Peric 20 (7/13, 2/4), Johnson 9 (3/5, 1/6), Green, Tonut 11 (2/4, 2/4, 1/3 tl), De Nicolao 12 (3/3, 2/3), Orelik 19 (3/3, 4/10, 1/1 tl), Bolpin (0/1 da 3), Ress, Biligha 4 (2/5), Cerella (0/1), Watt 7 (3/5, 1/2 tl). All: De Raffaele

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO

ALTRI ARTICOLI