Under 18 Élite, “buona la prima” al Concentramento di Vasto. Pomeriggio sfida al Basket Giovane Pesaro | Orlandina Basket
  • Pubblicato il: 23 maggio 2017

Under 18 Élite, “buona la prima” al Concentramento di Vasto. Pomeriggio sfida al Basket Giovane Pesaro

Vittoria netta nella prima giornata del Concentramento della Fase Interregionale per l’Orlandina Under 18 Élite, che batte 76-61 la Simply Vis Nova Roma. Una gara giocata bene dai paladini e conclusa con 3 ragazzi in doppia cifra: 16 i punti per Stolic, mvp della gara, e Giorgio Galipò, 11 per Pavicevic. Grazie a questa vittoria nel pomeriggio di oggi, martedì 23 maggio, l’Orlandina sfiderà il Basket Giovane Pesaro alle ore 19, squadra sconfitta nella prima giornata per 78-44 dall’Assigeco Casalpusterlengo. Domani alle 12 l’ultima gara: nella terza giornata, alle ore 12, i ragazzi di coach Fioretti sfideranno Casalpusterlengo.

Orlandina Basket – Simply Vis Nova Roma 76-61 (18-21; 36-34; 61-47)

Orlandina Basket: Zanatta 8, Egwoh 2, Ravì, Galipò Gio 16, Galipò Gia 5, Pavicevic 11, Stolic 16, Carlo Stella 7, Donda 3, Giglia, Triolo, Ioppolo 8. All: Fioretti

Simply Vis Nova Roma: Bellini, Palandrani 8, Figliomeni 4, Maio, Butteroni 13, Telesca 1, Fiorucci 13, Frosecchi 13, Lucarelli 19, Podeschi 3. All:

La fisicità dell’Orlandina si fa sentire subito a inizio partita ma è la Vis Nova, con ottime percentuali dall’arco dei tre punti (Lucarelli 5/6 dalla lunga distanza), ad andare sul +5 (12-7). La squadra di coach Fioretti non molla e grazie ai rimbalzi in attacco firmati Pavicevic e Stolic rientra sul 18-21 a due bombe di Giorgio Galipò e Zanatta. Il secondo parziale inizia con due triple consecutive che danno ai paladini il primo vantaggio assoluto sul 24-21. I ragazzi di coach Fioretti controllano meglio gli attacchi e in difesa stringono le maglie. La gara è molto fisica e lo spettacolo viene meno, ma l’Orlandina allunga sul +5 grazie a un antisportivo fischiato ai gialloblu. All’intervallo lungo però l’equilibrio regna sovrano: 34-36 per i paladini con 10 punti di Giorgio Galipò e 6 di Stolic. Al rientro in campo l’Orlandina è molto più determinata e vola subito sul +10 grazie a due penetrazioni al ferro di Zanatta e una tripla del solito Galipò. La Vis Nova subisce il colpo e i paladini arrivano al +14 al 27’. Roma tenta di rientrare ma Capo d’Orlando soprattutto con i rimbalzi offensivi riesce a tenere il vantaggio. Al 30’ è 61-47. Nel quarto periodo non cambia lo spartito, con l’Orlandina che determina il ritmo della partita arrivando al massimo vantaggio sul +20 (50-70) al 35’. La Vis Nova tenta in un paio di occasioni di accorciare le distanze con Butteroni e Fiorucci, ma, complici anche due infortuni a Maio e Lucarelli, non riesce mai davvero a rientrare in partita.

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO

ALTRI ARTICOLI