Vittoria netta nella prima giornata del Concentramento della Fase Interregionale per l’Orlandina Under 18 Élite, che batte 76-61 la Simply Vis Nova Roma. Una gara giocata bene dai paladini e conclusa con 3 ragazzi in doppia cifra: 16 i punti per Stolic, mvp della gara, e Giorgio Galipò, 11 per Pavicevic. Grazie a questa vittoria nel pomeriggio di oggi, martedì 23 maggio, l’Orlandina sfiderà il Basket Giovane Pesaro alle ore 19, squadra sconfitta nella prima giornata per 78-44 dall’Assigeco Casalpusterlengo. Domani alle 12 l’ultima gara: nella terza giornata, alle ore 12, i ragazzi di coach Fioretti sfideranno Casalpusterlengo.

Orlandina Basket – Simply Vis Nova Roma 76-61 (18-21; 36-34; 61-47)

Orlandina Basket: Zanatta 8, Egwoh 2, Ravì, Galipò Gio 16, Galipò Gia 5, Pavicevic 11, Stolic 16, Carlo Stella 7, Donda 3, Giglia, Triolo, Ioppolo 8. All: Fioretti

Simply Vis Nova Roma: Bellini, Palandrani 8, Figliomeni 4, Maio, Butteroni 13, Telesca 1, Fiorucci 13, Frosecchi 13, Lucarelli 19, Podeschi 3. All:

La fisicità dell’Orlandina si fa sentire subito a inizio partita ma è la Vis Nova, con ottime percentuali dall’arco dei tre punti (Lucarelli 5/6 dalla lunga distanza), ad andare sul +5 (12-7). La squadra di coach Fioretti non molla e grazie ai rimbalzi in attacco firmati Pavicevic e Stolic rientra sul 18-21 a due bombe di Giorgio Galipò e Zanatta. Il secondo parziale inizia con due triple consecutive che danno ai paladini il primo vantaggio assoluto sul 24-21. I ragazzi di coach Fioretti controllano meglio gli attacchi e in difesa stringono le maglie. La gara è molto fisica e lo spettacolo viene meno, ma l’Orlandina allunga sul +5 grazie a un antisportivo fischiato ai gialloblu. All’intervallo lungo però l’equilibrio regna sovrano: 34-36 per i paladini con 10 punti di Giorgio Galipò e 6 di Stolic. Al rientro in campo l’Orlandina è molto più determinata e vola subito sul +10 grazie a due penetrazioni al ferro di Zanatta e una tripla del solito Galipò. La Vis Nova subisce il colpo e i paladini arrivano al +14 al 27’. Roma tenta di rientrare ma Capo d’Orlando soprattutto con i rimbalzi offensivi riesce a tenere il vantaggio. Al 30’ è 61-47. Nel quarto periodo non cambia lo spartito, con l’Orlandina che determina il ritmo della partita arrivando al massimo vantaggio sul +20 (50-70) al 35’. La Vis Nova tenta in un paio di occasioni di accorciare le distanze con Butteroni e Fiorucci, ma, complici anche due infortuni a Maio e Lucarelli, non riesce mai davvero a rientrare in partita.