U18 Eccellenza, sconfitta a Trapani | Orlandina Basket
  • Pubblicato il: 23 dicembre 2016

U18 Eccellenza, sconfitta a Trapani

La selezione U18 dell’Orlandina Basket è sconfitta 83-62 dai pari età granata al PalaIlio di Trapani. Di fronte a un discreto e gioviale pubblico per un gara giovanile, qualche tifoso organizzato di striscioni, tamburo e megafono, Trapani la spunta per la costanza e l’applicazione durante tutti i 40’. Il divario alla fine è ampio e poco racconta dell’incontro che è stato per larghi tratti combattuto ed equilibrato.

 

 

CRONACA

Pallacanestro Trapani-Orlandina Basket 83-62 (15-15)(29-35)(55-49)

Orlandina Basket: Zanatta 7, Egwoh 5, Galipò Giorgio 17, Galipò Giancarlo ne, Munafò 9, Stolic 4, Carlo Stella 2, Giglia 7, Carianni, Pavicevic 11. All. Jorge Silva Suarez.

Pallacanestro Trapani: Tartamella ne, Sarro, Solina ne, Longo 10, Fontana 6, Minore 6, Vitta 2, Guaiana 23, Pellegrino 5, Nicosia 12, Simic 19. Giacalone. All. Canella.

Coach Suarez manda in campo dall’inizio  Giorgio Galipò, Munafò, Zanatta, Giglia e il Pavicevic. I primi squilli sono orlandini con Munafò dall’arco e Giglia sfrutta lo spazio conquistato sotto il ferro e realizza (1-5 dopo 2’). I padroni di casa però impattano presto nel parziale, passano avanti, ma sono puniti ancora dalla linea dei 3 da Munafò (8-8 dopo 6’). Orlandina carichi di falli, Pavicevic in panca già con 2, Trapani ne approfitta in lunetta. Alto-basso di Stolic che serve Egwoh libero nel pitturato, Galipò incrementa il tabellino personale con rimbalzi (4 nel 1Q) e assist, ma si resta in equilibrio fino alla prima sirena (15-15). La seconda frazione la apre Carlo Stella (15-17). Break 0-6 di marca Orlandina, protagonista anche Egwoh, prima con due assist per la bomba di Stolic e il layup a rimorchio di Pavicevic, poi con il canestro da sotto. 2° e 3° fallo di Galipò in amen, and 1 di Giglia per il 26-29 al 15esimo. Equilibrioin campo a 2’ dall’intervallo, poi Pavicevic realizza, Zanatta trova il varco in penetrazione e si va alla pausa lunga sul 29-35. Al rientro sul parquet l’approccio dei ragazzi di Capo d’Orlando non è buono e in solo 3’ la situazione è totalmente ribaltata 41-35. L’emorragia in attacco la ferma Galipò con un Jump dalla media. Tecnico a coach Suarez. Arriva la reazione dei ragazzi: Pavicevic mette la tripla dal palleggio, Galipò trova un acrobatico appoggio al tabellone e al 27esimo è 47-45. Prima che suoni la sirena del terzo periodo Galipò e Pavicevic sono però costretti a sedersi nuovamente in panca per via dei 4 falli a testa. Il quarto di Galipò è un antisportivo fischiato su una palla contesa al lungo serbo Simic sotto il ferro in difesa (55-49).  Iniziano gli ultimi dieci minuti e Galipò ne mette cinque in fila e riporta l’Orlandina sotto di due (57-55). Tecnico al coach granata Canella, si arriva al meno 1, ma grazie a una buona presenza a rimbalzo offensivo i padroni di casa allungano al 34esimo (63-56). L’uscita di Pavicevic e Galipò al 35esimo per cinque falli, l’antisportivo a Munafò (identica dinamica del precedente a Galipò) disunisce definitivamente gli orlandini che scivolano sul -10 in 2’. Munafò trova Giglia sotto il canestro (68-60), ma è l’ultimo sussulto. La gara di fatto si chiude qui con la Pallacanestro Trapani che legittima la vittoria incrementando il divario nell’ultimo minuto di gioco. Da registrare a 6’’ dalla fine l’espulsione diretta di Zanatta reo di aver detto qualcosa di troppo all’arbitro.

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO

ALTRI ARTICOLI