Tutta Capo d’Orlando sogna con la Betaland oggi alle 18 | Orlandina Basket

Tutta Capo d’Orlando sogna con la Betaland oggi alle 18

Giornale di Sicilia

Tutta Capo d’Orlando oggi alle 18 (arbitri Begnis, Martolini e Weidmann) sarà sintonizzata su Raisport per sostenere idealmente la Betaland, impegnata ad inaugurare le final eight di Coppa Italia contro Reggio Emilia, favorita per la classifica, il blasone, un roster arricchito anche per l’occasione con l’innesto di un nuovo Usa ed il recupero di Aradori, ed anche per qualche tifoso in più sulle tribune del Pala Fiera di Rimini anche se sono attesi qualche decina di sostenitori paladini, speranzosi di non restare sulla riviera romagnola solo per un lungo week-end di vacanza. L’obiettivo è quello di allungare l’attesa almeno fino a sabato pomeriggio quando la vincente sfiderà in semifinale la superstite di Milano-Brindisi, anche per migliorare la precedente esperienza del 2008 quando i biancazzurri vennero eliminati nei quarti da Biella. «Il mio pensiero va oggi a due persone che purtroppo non ci sono più -spiega alla vigilia il direttore sportivo Giuseppe Sindoni – e che mi vengono in mente quando si raggiungono risultati importanti: sono Silo Conforto, che sono sicuro si sarebbe divertito con noi, e l’altro è Rolando Howell, che ricordo come grande protagonista di quelle final eight. Rolando allora sbagliò il lay up che ci avrebbe portato in semifinale, io credo nel destino e forse anche grazie a lui quest’ anno quel lay up andrà dentro e potremo passare il turno». Comunque vada sarà un successo poiché è un evento per la comunità orlandina e per tutto il territorio ne-broideo, come hanno sottolineato l’assessore comunale allo Sport, Rosario Milone ed il sindaco Franco Ingrillì, nel corso della presentazione della gara che si è tenuta nella sala consiliare del comune di Capo d’Orlando alla vigilia della partenza della squadra per l’Emilia Romagna. «Le final eight sono un grande traguardo che ci porterà altre motivazioni per andare avanti con speranza -prosegue capitan Nicevic, atteso al rientro oggi dopo 5 mesi di stop per infortunio -. È un’opportunità per questo club di far vedere il grosso lavoro che questa società ha fatto in questi mesi. Si giocherà tutto in una partita secca e noi crediamo di essere a livello di poter combattere con qualsiasi squadra e di andare avanti più possibile». «Approcciamo a questa partita contro Reggio con grande determinazione e voglia – spiega il coach Gennaro Di Carlo -, perché credo che le Final Eight le abbiamo conquistate con merito. Parteciperemo al gran ballo non da Cenerentola, ma da protagonisti, consapevoli che si tratta di un risultato che renderà gli orlandini orgogliosi di noi. Sono fiducioso, abbia- mo le armi per giocarcerla, saremo al completo perchè ci sarà anche Nicevic, il quale apporto sarà utile e determinante per continuare a sognare. Io considero le Final Eight una tappa intermedia del nostro percorso. Ci auguriamo tra due mesi di poter festeggiare i playoff e ci auguriamo di andare sempre avanti. Ora ci tufferemo in questa esperienza e ci auguriamo di renderla più lunga possibile».

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO

ALTRI ARTICOLI