Super Fitipaldo porta l’Orlandina oltre Torino | Orlandina Basket
  • Pubblicato il: 18 ottobre 2016

Super Fitipaldo porta l’Orlandina oltre Torino

_oe48245Giuseppe Lazzaro  – Gazzetta del Sud

CAPO D’ORLANDO – L’Orlandina si toglie la scimmia di dosso (non vinceva in gare ufficiali dal 3 aprile), centra il primo importantissimo successo della stagione e regala a Torino l’ennesima delusione: 5 sconfitte su 5 contro i paladini. I paladini giocano una gara straordinaria, grazie a una grande prova di squadra spaccando la gara nel secondo quarto e riuscendo a gestire il vantaggio anche quando le cose, in attacco, non funzionavano a dovere. Grandissima la difesa biancazzurra che, dopo avere subito la potenza di D.J. White (10 punti nel solo primo quarto), lo ha isolato e tenuto nei successivi periodi. Come singoli strepitosa prestazione dell’Mvp Bruno Fitipaldo che ha esaltato il pubblico con 24 punti e 5/6 nelle triple. Ma è stata una Orlandina precisa quando serviva (10 granate imbucate), con la mano giusta anche dalla lunetta (84%) davanti al penoso 50% della Fiat. Novità in partenza per l’Orlandina con Nicevic tra i 12: rientra Fitipaldo, Perl preferito a Stojanovic, come previsto Diener inpanca. Parte bene Delas con due piazzati (4-3 a 8’20”), antisportivo a Washington poco dopo su Berzins (2/2 dalla lunetta): 6-3. Tripla del lettone, recupero, arresto e tiro di Fitipaldo: fiammata Orlandola (11-5 a6’53”) con Vitucci che chiama minuto e Torino rientra con un immediato 0-4 (11-9). Washington guida la rimonta e White schiaccia il sorpasso (2-9 parziale) per il 13-14 a4’50”. Torino avanti ma Laquintana rintuzza, in pene- trazione, sulla sirena: 23-26 al 10′. Riparte bene l’Orlandina con due canestri in avvicinamento di Iannuzzi e Stojanovic: 27-26 dopo 1′. Il solito Washington colpisce dai 6,75 metri su scarico di Poeta e Iannuzzi costruisce per Stojanovic che vola a canestro subendo fallo da White: 2+1 (30-29) a 7’23”. Si procede sul filo dell’equilibrio (tripla di Poeta per il 34-35) e fallo tecnico fischiato a Washington a 4’04”: Fitipaldo costruisce libero ed entrata sul possesso (37-35 a 3’50”) con mini-allungo di uno strepitoso Iannuzzi dai tre metri: 39-35 e time out di Vitucci. Grande momento della Betaland: stupenda circolazione di palla a 2′ e tripla centrale di Fitipaldo per il massimo vantaggio: 44-35. Schiaccione di Archie del +11 e si va negli spogliatoi sul 48-39. Non si segna per l’e mezzo al rientro ma Delas si becca il terzo fallo e torna Iannuzzi. A 8’01” ancora un antisportivo a Torino (Harvey), dalla lunetta sblocca Fitipaldo (2/2), quindi grande scarico di Perl per Iannuzzi che schiaccia il 52-39. Torino trova il primo canestro della ripresa con una “bomba” di Harvey a 6’54”, replicata subito dal glaciale Perl: 55-42. Poi grande penetrazione e triplona di Stojanovic. Dueliberi di White, a 3’03”, limano lo scarto (60-52). Arriva linfa da Laquintana (due liberi e recupero) ma Alibegovic colpisce da oltre l’arco per il -7. Ancora il play pugliese freddo dalla linea della carità: 64-56 alla penultima sirena. A inizio ultimo quarto l’a-nemicità su azione viene spezzata da una tripla di Fitipaldo in uscita dai blocchi che riporta il vantaggio in doppia cifra. Ancora il micidiale play uruguagio (14 punti nell’ultima frazione ! ) colpisce dall’angolo (70-61 a 7’20”) e allunga con la granata del +12, replica Poeta a 6’23” (73-64). Il problema in attacco dell’Orlandina è che non ci sono alternative al tiro di Fitipaldo e Mazzola piazza il -5 a 4’10” (73 -68). Archie infila una tripla fondamentale: 77-68. A 2’32” esplode il palazzo con la prima triplona di “Mandrake” Diener. Scorrono i titoli di coda.

LE PAGELLE: Ancora una buona prova di Stojanovic

Fitipaldo 9 E non era al meglio! Recupero lampo grazie allo staff medico e straordinaria prestazione condita da cifre da Mvp: 24 punti (14 nell’ultimo quarto), 83% da tre, 5 falli subiti, 3 assist, 26 di valutazione. In Sudamerica è un idolo, la strada europea è quella giusta.
Perl 6,5 Si spreme sui due lati con grande duttilità, arpiona 7 rimbalzi, mette una tripla importantissima ed è un fattore limitando Harvey.
Berzins 6 Parte in quintetto ma gioca 18′ e poco più uscendo per infortunio nel terzo periodo.
Archie 6,5 Le cifre dicono poco (7 punti, 6 rim- balzi, 5 di valutazione) ma gioca con grande generosità in difesa alternandosi nel controllo su White. Quando il momento era decisivo trova la granata che lascia Torino al palo.
Delas 6,5 Peccato che questo atipico lungo sia sempre alle prese con la gestione dei falli visti i 22′ di rendimento (doppia cifra, 5 rimbalzi, 4 assist).
Laquintana 7 Grande gara di sacrificio, recupera un paio di palloni importanti, attentissimo in difesa per limitare Wright.
Stojanovic 7,5 Ancora una prova eccellente, solo con la pecca del tiro da fuori (1/5). Con la esplosività delle gambe non lo prendono e va a segnare sempre al ta- bellone. Ottimo in difesa.
Diener 6 Si vede che deve trovare la migliore condizione ma nell’ultimo quarto gioca abbastanza (alla fine 21′), facendo una sorta di “regista”. Al quinto tentativo trova la “bomba”.
Iannuzzi 7,5 Cresce sempre di più, sente la fiducia e ripaga con un’altra prestazione sontuosa. Limita pure White, prende coraggio in attacco e va oltre i numeri (8 punti, 6 rimbalzi, 4 assist).
Di Carlo (all.) 8 Era convinto di vincere e lo fa preparando un piano gara perfetto, non sbagliando un cambio e gestendo gli uomini a disposizione con grande attenzione.

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO

ALTRI ARTICOLI