Stojanovic è super ma di nuovo sfortunato, la Betaland cede contro Bologna | Orlandina Basket
  • Pubblicato il: 28 gennaio 2018

Stojanovic è super ma di nuovo sfortunato, la Betaland cede contro Bologna

Il momento della Betaland Capo d’Orlando è difficile. Con quella maturata contro la Segafredo Bologna arriva la sesta sconfitta consecutiva in campionato (69-86), e la serata viene ulteriormente appesantita dalla brutta botta che ha costretto Voja Stojanovic a lasciare il campo in avvio di ultimo quarto (ricadendo sulla schiena dopo un contatto con Slaughter).

Il ragazzo è subito stato accompagnato a fare degli accertamenti, dovendo lasciare la contesa sul 58-70 a 6’36 dalla fine della gara.

Un epilogo davvero sfortunato per il serbo, autore del suo career-high in Serie A e riferimento assoluto della sua squadra quando ancora c’era tutto il tempo per imbastire una rimonta.

Fin lì, la partita era comunque stata condotta sempre dai bolognesi nel punteggio (forti di uno strepitoso avvio nelle triple, a segno 8 delle prime 11), capaci di esprimere una intensità di livello molto alto nonostante l’assenza di giocatori come Alessandro Gentile (squalificato) e Klaudio Ndoja (infortunato), ma i paladini hanno dimostrato voglia di lottare e cercato di pareggiare con l’energia quello che i bolognesi hanno proposto in termini di qualità ed esperienza.

L’Orlandina gioca una gara di rincorsa dopo aver toccato il -16 sul finire del primo quarto (10-26), reagendo immediatamente per riaprire la gara nella prima metà del secondo quarto (28-35) e reagendo ai continui tentativi bolognesi di fare dei break decisivi.

Alcune giocate di altissimo livello di uomini come Lafayette, Aradori e Stefano Gentile hanno sempre e comunque permesso agli ospiti di mantenere l’inerzia della gara, chiudendola con un parziale di 9-2 dopo l’alley-oop tra Atsur e Wojciechowski che a 6′ esatti aveva portato la Betaland sul -10 (60-70).

Martedì sera si torna a giocare: ultima gara interna della Basketball Champions League contro i lettoni del Ventspils, poi sarà tempo di pensare al campionato con la trasferta di Milano.

Betaland Capo d’Orlando – Segafredo Virtus Bologna 69-86 (13-26; 37-47; 51-64)

Betaland Capo d’Orlando: Carlo Stella ne, Alibegovic 6 (0/2, 2/6), Maynor 4 (2/3, 0/3), Ihring 2 (0/1, 2/2 tl), Atsur 11 (3/4, 1/6, 2/2 tl), Kulboka 3 (0/2, 1/5), Laganà ne, Delas 7 (3/5, 1/2 tl), Campani ne, Wojciechowski 9 (4/8, 0/2, 1/2 tl), Stojanovic 24 (1/3, 6/7, 4/4 tl), Ikovlev 3 (0/2, 1/4). All: Di Carlo

Segafredo Virtus Bologna: Jurkatamm ne, Umeh 6 (2/5 da 3), Pajola, Baldi Rossi 7 (2/5, 1/2), Ndoja ne, Lafayette 19 (5/6, 3/3), Aradori 21 (4/9, 3/7, 4/4 tl), S. Gentile 12 (2/5, 2/5, 2/2 tl), Berti ne, Lawson 10 (2/4, 2/5), Slaughter 11 (5/7, 1/4 tl). All: Ramagli

//////////

Another loss to Betaland Capo d’Orlando, which trailed all the game against Virtus Segafredo Bologna and eventually lost 69-86.

Voja Stojanovic set his new career high in Serie A League but had to quit the game with 6’36 to go due to an injury (back).

Capo d’Orlando put a good intensity on the floor but it was not enough to handle the talent and the experience of the guests, led by Italian NT scorer Pietro Aradori, Oliver Lafayette and Stefano Gentile on the perimeter.

Betaland Capo d’Orlando – Segafredo Virtus Bologna 69-86 (13-26; 37-47; 51-64)

Betaland Capo d’Orlando: Carlo Stella dnp, Alibegovic 6 (0/2, 2/6), Maynor 4 (2/3, 0/3), Ihring 2 (0/1, 2/2 FT), Atsur 11 (3/4, 1/6, 2/2 tl), Kulboka 3 (0/2, 1/5), Laganà ne, Delas 7 (3/5, 1/2 tl), Campani dnp, Wojciechowski 9 (4/8, 0/2, 1/2 FT), Stojanovic 24 (1/3, 6/7, 4/4 FT), Ikovlev 3 (0/2, 1/4). Coach: Di Carlo

Segafredo Virtus Bologna: Jurkatamm dnp, Umeh 6 (2/5 on 3pts), Pajola, Baldi Rossi 7 (2/5, 1/2), Ndoja dnp, Lafayette 19 (5/6, 3/3), Aradori 21 (4/9, 3/7, 4/4 FT), S. Gentile 12 (2/5, 2/5, 2/2 tl), Berti dnp, Lawson 10 (2/4, 2/5), Slaughter 11 (5/7, 1/4 FT). Coach: Ramagli

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO

ALTRI ARTICOLI