Orlandina, un poker da completare | Orlandina Basket
  • Pubblicato il: 19 marzo 2017

Orlandina, un poker da completare

Giuseppe Lazzaro – Gazzetta del Sud

CAPO D’ORLANDO – Avanti verso la meta dei playoff. Nel migliore periodo della stagione (cinque vittorie su sette gare nel girone discendente, tre esterne di fila e tre consecutive), l’Orlandina punta al poker nella sfida di questa sera alla Juve Caserta (palla a due alle 18,15, arbitri Lo Guzzo, Sardella, Borgioni). I campani, come già noto, hanno perso il leader Sosa, che ha preferito emigrare per gli ultimi due mesi di stagione, in settimana la società ha dato piena fiducia a coach Sandro Dell’Agnello che, dopo oltre un mese di assenza, recupera la guardia Bostic. «Andiamo a giocare a Capo d’Orlando – ha detto il tecnico livornese in sede di presentazione – con una fisionomia ancora diversa, contro una squadra che sta facendo benissimo. Siamo molto felici per il rientro di Bostic, un giocatore fondamentale per i nostri equilibri sia tecnici che emotivi come ha più volte dimostrato. Allo stesso tempo con l’uscita di Sosa ci verrà a mancare un terminale offensivo importante. Sono certo che il gruppo, come sempre, si prenderà le sue responsabilità e reagirà di conseguenza. Una vittoria – ha concluso Dell’Agnello – sarebbe certamente il toccasana per porre fine a una settimana tribolata e, quindi, daremo il centodieci per cento per ottenere i due punti”. Proprio sull’assenza della combo-guard dominicana dall’altra parte coach Di Carlo ha posto particolare attenzione per non fare perdere la concentrazione al gruppo che non può pensare di andare incontro, malgrado la differenza di valori, e in classifica e morali, ad una passeggiata. Per esempio avrà un minutaggio maggiore quel Daniele Cinciarini che, spesso, come anche nella gara d’andata (12 punti, 3/3 da oltre l’arco), ha fatto male all’Orlandina. E ci sono elementi, tra i bianconeri, di particolare pericolosità a cominciare dalla coppia di lunghi: Putney (11.4 punti, 6.4 rimbalzi, discreto tiratore da tre in uscita dai blocchi) e Watt (14.6 punti e 8 rimbalzi di media). Senza contare l’apporto che può dare uno degli ultimi arrivati, l’esperta ala Diawara, a Caserta da sette partite (11.4 punti per il francese già visto in A con Treviso, Fortitudo Bologna, Brindisi, Varese). In casa paladina Nicevic, seppur fuori condizione (non gioca dalla prima giornata), potrà essere utilizzato anche per un paio di minuti. Si attende molto di più dal pubblico, un paio di centinaia di presenze maggiori non sarebbero sgradite. Dopo la partita – come ormai appare palese – si passerà alla fase ultima e decisiva del mercato. Le voci di corridoio danno quasi per fatta la firma con un esterno di spessore. La società ha messo a disposizione dei comuni limitrofi cento tagliandi validi per le ultime quattro partite casalinghe dell’Orlandina nella stagione regolare e il devoluto sarà totalmente destinato all’Admo (Associazione donatori midollo osseo) Sezione Nebrodi.

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO

ALTRI ARTICOLI