Orlandina, roster al completo | Orlandina Basket
  • Pubblicato il: 10 dicembre 2015

Orlandina, roster al completo

_P6R5918Claudio Argiri – Giornale di Sicilia

CAPO D’ORLANDO – Riuscirà la vetrina milanese a stimolare alcuni giocatori della Betaland che finora hanno avuto pochi alti e troppi bassi? Lo spera soprattutto coach Giulio Griccioli, fortissimamente voluto e riconfermato dalla società e dal ds Giuseppe Sindoni in primis, e difeso anche dopo 4 ko consecutivi sul parquet amico, a conferma che la regina di Sicilia non è mai stata «mangiallenatori» e la sua storia insegna visto che, giusto per restare alle quattro stagioni e mezza di serie A, nessun coach è stato esonerato con il barcellonese Giovanni Perdichizzi al timone nelle annate 2005-2006 e 2006-2007 pur dovendo superare diversi momenti di difficoltà, e Meo Sacchetti artefice dello straordinario sesto posto con annessi final eight di Coppa Italia e play- off scudetto nel 2007-2008. D’altronde anche il tecnico senese ha vissuto un periodo nero in avvio dei due gironi nello scorso torneo ma è riuscito ad uscirne con una tranquilla salvezza, obiettivo decisamente alla portata anche nel quinto campionato di A dei biancoazzurri, chiamati, però, a battere sul parquet amico domenica 20 Pesaro che, con quella Torino che dovrebbe cambiare allenatore (anche per la panchina della matricola vengono accostati i nomi di Luca Dalmonte e Fabrizio Frates, entrambi appartenenti alla scuderia Sportlab di Virginio Bernardi) occupa l’ultima posizione a quota 4 dopo 10giornate,lametàdeipund conquistati dai paladini. «Se li avessimo spalmati magari vincendo almeno un’altra gara in casa staremmo qua a festeggiare», ammonisce il ds di un club che, come detto, raramente ha cambiato in corsa (l’ultimo innesto in A2 a fine 2012 quando Pozzecco sostituì Massimo Bernardi che aveva iniziato il torneo con ben 6 sconfitte). Comunque l’allenatore non va sul parquet e paga pure qualche infortunio di troppo anche se ora ha finalmente a disposizione il roster al completo, pur se con un paio di elementi lontani dal top, in particolare le due guardie Zoltan Perl e Stojanovic, futuri campioni e uomini mercato. Tra questi anche Laurence Bowers pur se la super stoppata di domenica scorsa ed il canestro allo scadere del terzo periodo di Tommy Laquintana sono state inserite nella TOP 10 delle giocate più spettacolari della settimana. Intanto la squadra satellite Nuova Aeatimo allenata da Renato Franza prosegue a far maturare gli altri giovani talenti pescati in giro per l’Italia e l’Europa, a partire dal georgiano Levan Babilozde, autore di 33 punti nel netto successo contro il Cus Palermo nella serie D regionale, giunta al 7″ turno.

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO

ALTRI ARTICOLI