Orlandina, mercato in evoluzione | Orlandina Basket
  • Pubblicato il: 10 agosto 2015

Orlandina, mercato in evoluzione

Giuseppe Lazzaro – Gazzetta del Sud

CAPO D’ORLANDO – Sono ore di trepidante attesa in casa Orlandina visto che le voci, non confermate ma neppure smentite, danno per certo l’accordo raggiunto con i due tasselli che mancano per completare il nuovo “starting rive” a disposizione di coach Giulio Griccioli. La novità delle ultime ore è quella che dovrebbe portare a Capo d’Orlando il nuovo centro. Si tratta di Alex Oriakhi, 25 anni, reduce da una stagione in Lituania al Pieno Zvaigzdes. Campione Ncaa con Uconn nel 2011, è stato scelto al secondo giro del draft Nba dai Phoenix Suns nel 2013. Cinque maglie per Oriakhi da professionista nel giro di due anni: Limoges (Pro A francese), Hapoel Holon (massima lega israeliana), Erie Bay e Sioux Falls (D-League), prima dell’approdo in Lituania. Nato a Lowell (Massachusetts), 206 centimetri, è stato scelto dai Phoenix Suns con la 57a scelta assoluta; dopo aver giocato la Summer League di Las Vegas con i Suns, ha firmato un contratto professionistico con i francesi del Limoges, lasciando, però, la squadra dopo sole quattro partite giocate. In seguito si è accasato agli israeliani dell’Hapoel Holon ma dopo altre quattro partite nel dicembre 2013 ha rescisso il contratto ed è passato agli Erie Bayhawks, squadra della Nbdl affiliata ai New York Knicks. Successivamente, dopo 22 partite giocate (19 delle quali in quintetto base) nell’arco di due mesi con medie di 7.8 punti e 6.8 rimbalzi in 21′ di media a partita, è stato ceduto ai Sioux Falls Skyforce, altra franchigia della Nbdl, con cui ha debuttato l’8 febbraio 2014 segnando 2 punti in 10′ di gioco. Nella parte finale di stagione ha giocato 21 gare con gli Skyforce, segnando 136 punti totali. A fine campionato rimase svincolato. Il 12 luglio 2014 i Phoenix Suns, che l’avevano scelto al draft, cedettero i diritti ai Sacramento Kings insieme ad una trade exceptìon da 7 milioni di dollari in cambio di Isaiah Thomas. Nella stagione 2014-2015 ha giocato nel campionato lituano con 505 punti realizzati con il Pieno Zvaigzdes. L’eventuale arrivo di Oriakhi sarebbe il secondo americano firmato, dopo Bowers, con il quale, in caso, completerebbe un reparto lunghi molto atletico. Attese novità anche per la trattativa, che sembra avviata a buon fine, per traghettare in biancazzurro il gioiellino serbo Vojislav Stojanovic, 18 anni e grandissimo talento che, in caso di firma, andrebbe a ricoprire il posto “2” nel quintetto insieme ad Ilievski, Jasaitis e, appunto, i due Usa. Quindi sta nascendo, se suddette trattative andranno in porto, un’Orlandina a doppia trazione con una linea di esterni di scuola balcanica ed ex russa (il macedone Ilievski, Stojanovic se ci sarà ed il lituano Jesaitis) e una front line a stelle e strisce con Bowers e, se sarà firmato, Oriakhi. Dalla panca escono Laquintana quale cambio di Ilievski, Perl e Basile che cambieranno gli esterni (il “Baso” qualche minuto da play lo può sempre fare) e Nicevic come primo cambio del centro.

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO

ALTRI ARTICOLI