Orlandina, il cuore non basta | Orlandina Basket
  • Pubblicato il: 17 maggio 2017

Orlandina, il cuore non basta

Sebastiano Ilardi – Corriere dello Sport

CAPO D’ORLANDO – Milano ribalta i giochi e si porta avanti nella serie per 2-1 sulla Betaland Capo d’Orlando. Stoica resistenza dei siciliani, orgogliosi e meritevoli. Repesa ringrazia il talento dei suoi tiratori che nel secondo tempo hanno fatto la differenza. Energia, contatti duri e tanta tensione sin dall’inizio ma la maggiore lucidità premia da subito i campioni d’Italia in carica, dopo 4′ avanti 7-15. La reazione dei siciliani è nelle mani di Diener: parità al 7′(15-15) e con un parziale aperto di 12-0 la Betaland sorpassa, 19-15. L’Olimpia si sveglia prima che suoni la sirena e con Tarczewski chiude avanti il primo quarto (19-20). Pura guerra di nervi nel secondo periodo, Capo d’Orlando tiene botta alla corazzata milanese supportata da un pubblico straordianario. Kikowski firma il vantaggio, Tarczewski prende un antisportivo perché abbraccia Delas sotto canestro (34-31 al 16′). Simon (super al tiro) non ci sta, Ivanovic neanche e all’intervallo Betaland avanti di 5 e alla ripresa Delas dà il +7 ai siciliani (47-40). Milano in un amen toma a contatto, ma il redivivo Berzins non fa rimpiangere Archie (52-49 al 25′). Repesa sprona i suoi, l’Olimpia va sopra di 5 (64-69), lannuzzi e Delas però tengono i padroni di casa a contatto (70-72). Macvan, con due canestri dall’arco prende il largo, la Betaland sprofonda sotto di 13 (75-88) a 3′ dalla fine e Milano mette in cassaforte la vittoria.

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO

ALTRI ARTICOLI