Orlandina, i punti fermi per il futuro | Orlandina Basket
  • Pubblicato il: 1 giugno 2017

Orlandina, i punti fermi per il futuro

Claudio Argiri – Giornale Di Sicilia

CAPO D’ORLANDO – L’Orlandina Basket 2017-2018 ha già dei punti fermi a partire dallo staff tecnico, riconfermato in blocco con Flavio Fioretti, assistente di coach Gennaro Di Carlo al pari di David Sussi e Jorge Silva Suarez, vicino alla firma anche per la prossima stagione, durante la quale potrebbe trovare un ruolo anche capitan Sandro Nicevic, ritiratosi al termine della stagione più trionfale della storia del club paladino. Ma la chiave per aprire nuovi orizzonti è la riconferma o meno dopo due anni di successi del main sponsor, la Betaland che ha fatto sapere che proseguirà la strategia di rafforzamento del prodotto e del brand, pur se solo nei prossimi giorni saranno rese note le scelte sul fronte delle sponsorizzazioni sportive. «Siamo orgogliosi di aver partecipato a scrivere una pagina di sport esaltante – ha precisato il Ceo, Carmelo Mazza – un’esperienza segnata da emozioni che hanno comunque forgiato un rapporto ormai indelebile con la comunità siciliana». Sul fronte giocatori sicura la permanenza di Stojanovic che, comunque, rientrerà al giro di boa dopo l’intervento al ginocchio, così come il rientro di Mario ihring, mentre non è del tutto scontato che Laquintana resti in biancoazzurro nonostante il contratto in essere, anzi è probabile l’uscita del playmaker di Monopoli in direzione A2. La società lavora alle altre riconferme anche se Iannuzzi è destinato a tornare vicino casa ad Avellino, Archie meriterebbe di fare un salto pur se ora è appetito soprattutto da Varese, mentre con Delas e Diener il discorso è in piedi. Quasi sicura, anzi certa, la voglia di Janis Berzins di tornare a Capo d’Orlando allungando il contratto che scadeva a giugno con le due parti vogliose di proseguirlo dopo le ottime prove nei play-off del lettone che si è appena fatto vivo sui suoi social network: «Grazie Orlandina Basket per la stagione memorabile. È stato un piacere giocare per la società e la splendida gente di Capo d’Orlando. Ci vediamo la prossima stagione. #forza capo», ha scritto ovviamente in inglese il biondo esterno che, salvo sorprese, sarà uno dei 4 europei nel roster del settimo torneo di serie A del club, il quale valuta rinforzi sul mercato italiano per completare le rotazioni della formula 3+4+5. Per il ruolo di cambio degli esterni si valuta Fabio Mian (Riccardo Sbezzi), 25enne guardia che si libererà da Cremona (6.3ppg e 1.5rpg nel 2016-17). Invece la 20enne ala forte serba di formazione italiana Stefan Nikolic (MVP), miglior Under 21 di B di cui dispeterà la finale con Napoli (12.7 ppg e 5.6 rpg nei playoff in pieno svolgimento), sarà invece girato a fare esperienza in una squadra di A2. Intanto l’Orlandina ha firmato Zdravko Okiljevic (Sports Leader Agency), 16enne ala piccola montenegrina prelevata dall’Okk. Ad allettare vecchi e nuovi la prospettiva della partecipazione alla Champions League. Nei prossimi giorni verrà definito il nome della quarta squadra partecipante al Qualification Round che per diritto di classifica dovrebbe spettare a Pistoia con Capo d’Orlando prima alternativa.

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO

ALTRI ARTICOLI