Orlandina, buoni motivi per sorridere | Orlandina Basket
  • Pubblicato il: 12 novembre 2015

Orlandina, buoni motivi per sorridere

Giuseppe Lazzaro – Gazzetta del Sud

CAPO D’ORLANDO – Notizie per niente allarmanti dall’esito della risonanza magnetica alla quale si è sottoposta Vlado llievski, precisamente a Messina con referto del dott. Giuseppe Centorrino (sino alla scorsa stagione capitano dell’Amatori Messina). Il responsabile medico della società, Sabatino Carianni, analizzato l’esito, ha dato rassicurazioni. Il play dell’Orlandina non giocherà sicuramente domenica, nel match interno contro Cremona, ma potrà riprendere ad allenarsi anche la settimana prossima conformemente al piano di percorso terapeutico disposto per il recupero dalla lesione muscolare subita all’adduttore. Probabilmente gli sforzi estivi, il ritiro con la nazionale e l’Europeo giocato a chiusura della sua lunga esperienza da capitano della Macedonia, hanno inciso sui muscoli di un giocatore che ha pur sempre 35 anni e, per questo, si è procurato il problema che si è evidenziato durante la gara contro Varese. A questo punto è sicuro che la società non tornerà sul mercato. Altre positive notizie dall’infermeria: Stojanovic prosegue il recupero e tra una decina di giorni potrebbe già essere quasi pronto per esordire. Gli allenamenti dell’Orlandina proseguono serenamente malgrado l’emergenza rappresentata dall’assenza del play titolare. Domenica, malgrado la buona classifica (con il 3-3 nello score in questo momento l’Orlandina sarebbe dentro alla griglia dei playoff), sarà comunque importante, se non necessario, riprendere il feeling con la vittoria anche se l’avversario sarà da prendere con le pinze. Si punterà sul riscatto di Jasaitis, un po’ in ombra nelle due ultime gare e su Sandro Nicevic che a Caserta ha migliorato il suo record personale in Serie A. Infatti il capitano, con l’8/8 dalla lunetta, ha ritoccato il suo high di 7/7 fatto oltre sei anni fa, esattamente il 17 ottobre 2009, in maglia Treviso contro Roma. Domenica al “Pala Fantozzi” si sfideranno così il quinto assoluto in stagione per i tiri liberi, Nicevic appunto (87.5%) e il secondo, l’illustre ex Tyrus McGee (90.9%) che ritroverà Nicevic da avversario. È scivolato dal primo al quarto posto, nella classifica deimigliorirealizzatori, Simas Jasaitis che, dopo i 9 punti segnati al “Pala Maggio” (per la prima volta sotto la doppia cifra), ha una media di 16.7 punti a gara.

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO

ALTRI ARTICOLI