Orlandina, assaggio di campionato | Orlandina Basket
  • Pubblicato il: 17 settembre 2016

Orlandina, assaggio di campionato

img_2013-copyGiuseppe Lazzaro – Gazzetta del Sud

CAPO D’ORLANDO – L’attesa sta per finire. Oggi l’Orlandina torna in campo (ore 21), alla tredicesima edizione del torneo “Città di Caserta” per affrontare la locale Juve in quello che è un assaggio della Serie A che scatterà fra quindici giorni, ma l’attesa è per l’annuncio della firma del nuovo centro che la società dovrebbe dare alla fine del quadrangolare. Giuseppe Sindoni è stato chiaro coi tifosi alla presentazione della squadra. «Speriamo, entro il weekend – ha detto – di definire rutto». Il nome che resta in ballo è uno solo: Dexter Pittman. A meno di strategie tenute nascoste che porterebbero a un altro nome, l’accordo tra l’ex lungo della Virtus Bologna e la società di vie Beppe Alfano sarebbe in via di conclusione, se non già definito. Pittman è stato studiato a lungo da coach Di Carlo e dallo stesso ds. Meglio fidarsi di un giocatore che conosce la massima serie italiana seppur i risultati lo scorso anno siano stati deludenti con la clamorosa retrocessione delle storiche “V nere”. Restava Brindisi e Fortitudo Bologna sono le altre due squadre del quadrangolare in terra campana il dubbio legato a Cedric Simmons: l’ex Brindisi giovedì si è seduto ma in platea e non con la squadra, insieme ai ragazzi del settore giovanile e non è stato neanche citato sul palco. Per recuperarlo definitivamente dall’infortunio forse servono almeno un paio di mesi. Tra i nomi che non sono stati citati giovedì sera anche quello di Gianluca Basile. Ormai il Baso ha posto fine alla sua gloriosa carriera. I tifosi lo amano e anche una citazione per un saluto sarebbe stata d’obbligo, a meno che non ci sia qualcosa che sarà annunciata in futuro: questa, però, è solo una possibile indiscrezione. Questa sera al “PalaMaggiò” scenderanno dapprima in campo l’Enel Brindisi di coach Meo Sacchetti e l’ambiziosa Fortitudo Bologna, vogliosa di rientrare in quella Serie A sfiorata a giugno nella finale playoff con Brescia. Intervallata dalla gara da tre punti, toccherà poi a Caserta e Orlandina sfidarsi. Domani le finali per il primo e per il terzo posto. Caserta è stata alle prese con il possibile cambio societario e altri problemi, in ogni caso il riconfermato coach Sandro Dell’Agnello ha avuto buoni giocatori come l’ex Sassari Sosa e l’ex lungo di Pistoia Czyz, con un paio di Usa giovani e da scoprire (l’ala centro Watt e la guardia-ala Bostic), alcune conferme importanti (Damele Cinciarini, Gaddefors) e ci saranno anche due ex, Cefarelli e Metreveli.

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO

ALTRI ARTICOLI