Giovedì sera, a margine della presentazione dell’Orlandina Basket, il Direttore Area Sport e Sviluppo Peppe Sindoni ha annunciato il cambio di denominazione della seconda squadra da Nuova Agatirno ad Orlandina Lab.

Cambia il nome ma non cambia la mission: l’obiettivo di Orlandina Lab è e resta quello di permettere ai ragazzi che fanno parte del progetto di sviluppare ed esprimere il proprio talento e le proprie capacità in un campionato di livello come la Serie C Silver, per far si che possano replicare il percorso di Laganà e Donda, che da quest’anno fanno parte in pianta stabile della prima squadra, con Laganà che partirà titolare in una squadra i Serie A2 a soli 18 anni. Cercheranno di imitarli ragazzi come Marco Murabito, Zdravko Okiljevic e Lorenzo Neri, toscano di 17 anni proveniente dal’USD Terranuova Basket in Serie C Silver toscana, dove l’anno scorso viaggiava a 14.7 punti a partita, che hanno avuto modo di confrontarsi con la prima squadra, allenandosi agli ordini di coach Sodini sin dal primo giorno di ritiro.

Orlandina Lab è dare opportunità di costruire un futuro nel mondo della palla a spicchi a ragazzi provenienti dalla Sicilia, come i catanesi Bruno Longo e Giorgio Dore e dall’estero, come il giovanissimo lettone Ricards Klanskis, che a 15 anni sta vivendo la prima esperienza lontano da casa. Ma non dimentichiamo anche i giovani orlandini Giancarlo Galipò, Ottavio Triolo, Mattia Ravì e Francesco Parrinelli che potranno avere come esempio Giorgio Galipó, che dopo 2 anni tra prima squadra (con esordio in Serie A e BCL) e Nuova Agatirno è stato ingaggiato da Caserta per partecipare al campionato di Serie B.

Oggi l’Orlandina Lab giocherà la prima gara di campionato, al PalaFantozzi contro Gravina. A guidare la società ci saranno, come ormai da 7 anni a questa parte Gero Colica e Francesco Cucinotta. Il coach sarà sempre Matteo Angori, confermato dopo la scorsa stagione, così come l’assistente Enzo Brignone. Del roster fa parte anche il capitano Antonio Fazio, al secondo anno con la squadra, che da quest’anno riveste anche il ruolo di preparatore atletico delle giovanili Orlandina Basket. Gli altri senior saranno il play Samuele Colica, orlandino da anni protagonista nelle minors e il pivot Papa Malick Dyeye proveniente da Canicattì.

 

Raffaele Valentino

Capo Ufficio Stampa Orlandina Basket