Mischione playoff: Capo d’Orlando e Pistoia puntano sul fattore campo | Orlandina Basket
  • Pubblicato il: 18 aprile 2017

Mischione playoff: Capo d’Orlando e Pistoia puntano sul fattore campo

Mario Canfora – Gazzetta dello Sport

Tre giornate alla fine della stagione regolare della Serie A e il quadro in testa e in coda è abbastanza delineato. Restano le posizioni di mezzo, invece, da decifrare ancora. Classifica alla mano, sono ben sei a lottare per gli ultimi due posti validi per l’accesso ai playoff, ossia il settimo e l’ottavo, considerando Trento, sesta, praticamente dentro con un solo successo su tre da cogliere. Adesso la situazione vede Capo d’Orlando settima da sola con 28 punti, seguita da Pistoia e Brindisi a quota 26. L’esatto ordine sarebbe proprio questo, se dovesse finire la stagione regolare così, visto che le due squadre sono 1-1 negli scontri diretti ma con i toscani avanti per il + 8 in casa contro il -1 in Puglia. A 24 punti, però, ci sono tre squadre, Torino, Varese e Brescia, tutte potenzialmente in grado di accedere alla seconda fase del campionato.

CIRCOLETTO ROSSO Analizziamo la situazione partendo dal calendario e dando un occhio alla tabella inserita in pagina: delle sei squadre, le tre che hanno due gare in casa su tre sono Capo d’Orlando, Pistoia e Torino. Ai siciliani bastano quattro punti per i playoff, centrando pure la settima posizione ed evitando così di finire ottavi imbattendosi subito in Milano. Anche Pistoia è abbastanza padrona del suo destino: con quattro punti dovrebbe essere dentro considerando che Brindisi per scavalcarla avrebbe necessità di fare tre su tre, impresa complessa visto che nell’ultima giornata va a Venezia che potrebbe essere ancora impegnata a difendere il secondo posto dall’attacco di Avellino. Delle formazioni a quota 24, dicevamo che Torino è l’unica ad averne due su tre in casa anche se la prossima gara, in casa contro Sassari, è da circoletto rosso con l’avversaria che viene da un poker di vittorie ed è con Reggio Emilia la squadra più in forma del campionato.

CLASSIFICHE Ci sono diversi scontri diretti da giocare, per cui gli incroci sono difficili da valutare considerando che con le eventuali classifiche avulse si entrerebbe in un ginepraio di situazioni impossibili da prevedere a tre giornate dalla conclusione. Ma si può partire esaminando comunque la situazione attuale a mò di vademecum. Cominciamo seguendo l’ordine della classifica delle squadre coinvolte, quindi da Capo d’Orlando: i siciliani sono 2-0 con Torino e Brescia; 1-1 e in vantaggio con Varese (+3); 1-0 (+4) con Brindisi che affronteranno nella penultima giornata in trasferta; 1-1 e in svantaggio (-1) con Pistoia. Proprio Pistoia sulla carta è messa bene: ha un importante 2-0 su Torino, ed è in vantaggio sia con Capo d’Orlando (1-1, +1), sia con Brindisi (1-1, + 7), sia con Varese (1-1, + 8). Con Brescia deve ancora giocare nel ritorno: lo farà in casa nell’ultima giornata, dopo che nell’andata venne sconfitta di 18 punti. Brindisi invece è sotto con Pistoia, attende ancora Capo d’Orlando ma è in vantaggio negli scontri diretti con Torino (1-1, +6), Varese (1-1, + 12), e Brescia (1-1, +2).

TERZETTO Del terzetto a 24 punti, Torino è sotto 2-0 con Capo e Pistoia, è sotto anche con Brindisi (1-1, -6), mentre deve ancora giocare gli scontri diretti con Varese (parte dall’1-0, + 7, ottenuto all’andata) e Brescia (0-1, sconfitta di 5 al Palaruffini nella gara d’andata). Varese è sotto con Capo, Pistoia e Brindisi; è 0-1 con Torino (deve recuperare 7 punti), ed è in vantaggio solo con Brescia (1-1, + 3). Per chiudere c’è proprio Brescia: è sotto 2-0 con Capo, con Pistoia deve giocare e ha vinto di 18 nell’andata, è sotto con Brindisi, Varese, mentre con Torino parte avanti, lo ricordiamo, di 5 punti grazie al blitz dell’andata.

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO

ALTRI ARTICOLI