L’Orlandina sul mercato c’è. Ecco tutte le novità in arrivo | Orlandina Basket
  • Pubblicato il: 4 luglio 2016

L’Orlandina sul mercato c’è. Ecco tutte le novità in arrivo

Giuseppe Lazzaro – Gazzetta del Sud

CAPO D’ORLANDO Si apre una settimana molto importante in casa biancazzurra in quanto una o due operazioni di mercato potrebbero essere definite. Questa l’attuale situazione.

“Piccoli”. Arriva da qui la prima novità che potrebbe definirsi a ore. Infatti l’Orlandina è vicina alla firma del play argentino, ma con nazionalità italiana, Juan Fernandez, in uscita dalla neo promossa Leonessa Brescia. Le parti sembrano sul punto di concludere e l’annuncio del nuovo regista potrebbe anche essere questione di qualche giorno. L’altro obiettivo, in questo settore, è la guardia Drake Diener, cercato anche da Brindisi del suo ex mentore Meo Sacchetti e Cremona, in tal caso la casella degli extracomunitari andrebbe a due unità, oltre al già confermato Archie e resterebbe un solo tesseramento da poter espletare (il centro). Fanno parte del blocco esterni i tre contrattualizzati dalla scorsa stagione, il play Laquintana e le guardie comunitarie Stojanovic (serbo) e Perl (ungherese). Quindi, a posto con la panca, l’Orlandina deve inserire il play e la guardia da quintetto, Fernandez e l’ex Diener sono gli obiettivi come detto.

_OE40840Ali. L’ala piccola sarà un comunitario e bisognerà verificare se ci saranno ancora possibilità per firmare Simas Jasaitis, nel frattempo sondato da Pesaro a quanto pare. Solo che il fuoriclasse lituano è ancora in convalescenza dopo l’intervento chirurgico e i tempi di recupero, per tornare sul parquet, sono ancora lontani. Jasaitis e la sua riconferma sono un obiettivo del presidente Enzo Sindoni ma solo se l’ex nazionale della Lituania sarà in perfetta efficienza fisica al momento dell’inizio della preparazione. In questa fase, infatti, Jasaitis non ha alcun vincolo con Capo d’Orlando e quando vuole può firmare un nuovo contratto e con chiunque. L’ala piccola potrebbe essere anche un Cotonou mentre quella “grande” c’è già ed è il cavallo di ritorno Dominique Archie. Servono due pezzi per la panchina anche se Stojanovic da “3” può adattarsi con il suo gran fisico.

Lunghi. Oltre ad Archie, c’è sotto contratto Antonio Iannuzzi, ex Omegna, fresco di firma, cambio di “Mimmo” o del nuovo centro che sarà un americano. È stato fatto un ultimo tentativo però per Alex Oriakhi per firmare nuovamente un “5” con lo status di Cotonou (e potendo sfruttare così due altri visti americani o extracomunitari) e una risposta, definitiva, potrebbe arrivare in questa settimana. Mancano, quindi, due pedine: il centro titolare ed un cambio, molto dipenderà dalla decisione di Nicevic.

I “senatori”. Gianluca Basile è partito per le vacanze in Sardegna anticipando la famiglia che lo raggiungerà il 12. «Ho già deciso ma non dico niente», ha detto il “Baso” davanti a un saluto di buone vacanze. L’impressione è quella che Basile sembra ormai deciso a chiudere e ha respinto l’ipotesi di organizzare una partita d’addio. Per Sandro Nicevic, invece, qualche speranza è ancora in piedi ma pure il capitano della scorsa stagione si trova in vacanza e deve dare una risposta. Staff tecnico. Anche qui si attende una novità perché il riconfermato head coach Gennaro Di Carlo avrà un nuovo assistente, oltre al preparatore atletico (il già annunciato dott. Salvatore Poma). In lizza ci sono Daniele Michelutti, Alessandro Magro e Marco Sodini, già capo allenatore a Piacenza.

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO

ALTRI ARTICOLI