L’Orlandina studia Brescia. Di Carlo: «Squadra completa» | Orlandina Basket
  • Pubblicato il: 2 marzo 2017

L’Orlandina studia Brescia. Di Carlo: «Squadra completa»

Giuseppe Lazzaro – Gazzetta del Sud

CAPO D’ORLANDO – Con una pedina in meno nello scacchiere (Perl ha lasciato Capo d’Orlando ieri mattina dopo l’ultima passeggiata in centro con la fidanzata la sera di carnevale e da ieri pomeriggio si è aggregato alla De Longhi Treviso), l’Orlandina prepara la sfida di domenica a Brescia. La prevendita prosegue a buon ritmo malgrado la diretta su Sky Sport a mezzogiorno. «Sarà una gara spartiacque per noi, forse mi ripeto avendo utilizzato questo termine altre volte ma, stavolta, credo più che mai sia così», ha detto coach Gennaro Di Carlo la sera di carnevale davanti al presidente Enzo Sindoni e al ds Giuseppe Sindoni in un momento di relax davanti ai quali è poi arrivato il capitano Sandro Nicevic (ancora in dubbio la sua presenza). Una gara spartiacque per il futuro prossimo: l’Orlandina, forte dell’exploit dell’andata, vincendo si metterebbe dietro Brescia di quattro lunghezze con il 2-0 a favore negli scontri diretti ma la matricola lombarda sta attraversando un grande momento di forma, ha individualità molto forti ed anche di esperienza quali Moss, Landry e il regista Luca Vitali ed è un avversario da prendere con le pinze come ricorda Drake Diener. «La partita contro Brescia sarà importante – commenta il leader dell’Orlandina – tutte le partite lo sono ma quella di questa domenica lo sarà più di altre. Vincendo potremmo ottenere un importante risultato in termini di classifica». Le caratteristiche della Germani sono ben illustrate da Di Carlo e lo staff tecnico nei video e Diener ne prende atto. «Brescia è una squadra completa, che gioca bene e la affrontiamo in un momento in cui è in fiducia, dopo aver raggiunto meritatamente la semifinale di Coppa Italia e aver battuto Avellino in campionato domenica scorsa». L’avversario sul quale prestare maggiore attenzione è Landry che viaggia con 20.5 punti (52.6% da due, 41.6% da tre) e 19.1 di valutazione ma Diener, a proposito dell’ala di Milwaukee, va oltre. «Landry è probabilmente il giocatore più in forma del campionato in questo momento e sarà una partita difficile. Loro sono completamente diversi rispetto all’andata, ma lo siamo anche noi, sicuramente sarà una bella partita». Intanto, dopo la partenza di Perl, si assottiglia il reparto degli esterni. Visto che ormai il trio Ivanovic-Diener-Stojanovic è quello che parte titolare, ci sarà l’occasione per dare un minutaggio più alto non solo a Laquintana quanto a Milenko Tepic che, dopo un periodo in cui ha rifiatato, nella vittoriosa gara di domenica contro Cantù è risultato determinante, con un canestro in avvicinamento e sei tiri liberi da tre falli conquistati, per un totale di 8 punti nel solo ultimo quarto che hanno tenuto a distanza il disperato tentativo di rimonta brianzolo.

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO

ALTRI ARTICOLI