L’Orlandina si gode Perl | Orlandina Basket
  • Pubblicato il: 18 luglio 2015

L’Orlandina si gode Perl

Giuseppe Lazzaro – Gazzetta del Sud

L’Orlandina è regolarmente iscritta al prossimo campionato di Serie A che scatterà il 4 ottobre. Lo ha ratificato il Consiglio direttivo della Fip riunito ieri dal presidente Gianni Petrucci. La Lega maggiore avrà tre novità : la promozione di Torino, che torna con il marchio storico Auxilium (negli anni ’80 vi giocarono, tra gli altri, “Charlie” Caglieris e Meo Sacchetti, ex coach paladino e oggi campione d’Italia al timone di Sassari), l’esclusione di Roma che ha chiesto e ottenuto, per un rilancio del progetto, di ripartire della ristrutturata A2 Gold ed il ripescaggio di Caserta, retrocessa malgrado un formidabile recupero finale. I campani saranno ai nastri di partenza, insieme a Sassari, Reggio Emilia, Venezia, Milano, Brindisi, Trento, Cantù, Pistoia, Avellino, Varese, Cremona, Torino, Capo d’Orlando, Pesaro e Virtus Bologna. Per il suo quinto campionato che disputerà nella massima serie negli ultimi undici anni, l’Orlandina sta lavorando meticolosamente sul mercato. Non si è avuta notizia dell’avvenuto ingaggio di Roderick Odom, neanche smentito però dalle fonti di via Beppe Alfano nel segno che la limatura è ormai ai minimi termini e che l’annuncio può arrivare a ore. In questo momento la società gongola per la scelta di avere firmato un prospetto di ottima levatura europea quale la guardia Zoltàn Perl sta dimostrando di essere. Il cecchino magiaro sta trascinando la sua nazionale agli Europei Under 20 che vanno verso la conclusione a Lignano Sabbiadoro. Nell’ultima gara della seconda fase l’Ungheria ha perso, 83-80, contro la Bielorussia ma la precedente vittoria sulla Macedonia ha aperto le porte delle semifinali ai magiari che, stasera, alle 18 contro la Finlandia, cercano il pass per giocarsi l’oro domani. Perl è un assoluto protagonista della manifestazione giovanile continentale: viaggia, da miglior marcatore, alla strabiliante media di 25 punti a partita e per il ds Giuseppe Sindoni non ci sono dubbi in quanto Zoltan farà parte del gruppo dei dodici convocabili per le gare di campionato, sarà uno dei quattro comunitari e può anche avere tanto minutaggio al suo esordio in Serie A. Un gran colpo quello messo a segno dall’Orlandina che ha potuto prendere a buon prezzo un atleta di grandissima levatura futura e guadagnarci, un giorno, con un sostanzioso buy-out. L’organico, in questo momento, è formato da Perl, Laquintana, Ilievski, Basile e Nicevic (per i due grandi senatori basta la parola, entrambi sono in vacanza) e, se arriverà l’annuncio, Odom.

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO

ALTRI ARTICOLI