L’Orlandina scommette sui tifosi | Orlandina Basket
  • Pubblicato il: 22 luglio 2016

L’Orlandina scommette sui tifosi

Giuseppe Lazzaro – Gazzetta del Sud

avanticapo1CAPO D’ORLANDO Alzare l’asticella delle ambizioni. Guarda avanti l’Orlandina che, a mercato quasi completato, ha convocato la stampa per la prima conferenza della stagione 2016/2017. Argomenti: le nuove divise, la campagna abbonamenti ed il mercato in corso. «Andiamo verso un anno cruciale dal punto di vista sportivo – ha esordito il direttore sportivo Giuseppe Sindoni – perché il percorso societario e organizzativo è indirizzato con crescita evidente nei vari settori negli ultimi 5-6 anni dalla nostra ripartenza. Profilo basso quello nostro certamente ma, insieme allo staff, stiamo parlando per cercare di alzare l’asticella. Una stagione che può essere una prova di maturità per Capo d’Orlando e “Avanti Capo”, lo slogan della campagna abbonamenti, racchiude lo spirito che tutti noi abbiamo. Dobbiamo dimostrare di non essere una meteora». Quasi certamente senza più Basile chi sarà il testimonial della nuova Orlandina? «Drake Diener – risponde il ds – Flavio Fioretti, il nostro nuovo assistente, ha detto che non è un caso che Drake e Archie siano tornati da noi. Ma il vero testimonial lo considero il magico “Pala Fantozzi” dove, nella stagione, si vivranno quei quindici momenti che caratterizzano l’anno. Alla campagna abbonamenti i ragazzi ci lavorano da sessanta giorni mentre Diener lo abbiamo firmato tredici giorni fa». Le considerazioni sulle operazioni concluse. «È un mercato – ha proseguito Sindoni jr. – dettato dalle conferme e dal rispetto dei contratti pluriennali di Laquintana, Perl e Stojanovic. Il ritorno di Archie altro punto chiave, abbiamo fatto qualche innesto di qualità come Ian- nuzzi da due anni in A2 a ottimi livelli e che sarà valido. Fitipaldo lo metto tra le sorprese del campionato: è un play di grande personalità e che si sposa con il clima che si respira qui. E poi Diener». Le prossime operazioni. «Con Nicevic parlerò in settimana, scioglierà le riserve entro fine mese e mi auguro che non sarà la sua ultima stagione perché ci sono tutti i presupposti per il suo quarto anno a Capo d’Orlando. Sandro e Basile, sono due leggende dell’Orlandina e anche il “Baso” ha tutto il tempo per decidere: se volesse proseguire per lui il posto c’è sempre anche se gli intendimenti, al momento, portano a considerare che lui si ritirerà. Manca un “5” di caratura importante che dovrà sostituire Oriakhi e cerchiamo un lungo più dinamico di Alex e con una coesistenza tecnica migliore». La campagna abbonamenti, dopo le nuove divise curate dai ragazzi dello IED Design di Milano collegati in Skype, è stata presentata dal responsabile marketing Giuseppe Famiani. Non mancano le novità. L’abbonamento valido per 14 gare su 15 (l’anno scorso era per 13) presenta 500 euro per il Parterre (ma per tutte le 15 partite); Tribuna bassa: 320; Tribuna alta: 250; Gradinata: 180 euro. Abbonamenti ridotti (Under 14, nati dal 2003 in poi, Over 65, nati dal 1951): Tribuna alta 220 euro; Gradinata: 150. La campagna è già partita, chiunque può acquistare la tessera.

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO

ALTRI ARTICOLI