L’Orlandina prepara la sfida di Pesaro | Orlandina Basket
  • Pubblicato il: 19 dicembre 2015

L’Orlandina prepara la sfida di Pesaro

_P6R5259Giuseppe Lazzaro – Gazzetta del Sud

CAPO D’ORLANDO – Per la seconda volta nel giro di un mese è saltata la consueta conferenza stampa di presentazione del venerdì della gara dell’Orlandina. Su decisione della società passa direttamente in “quarantena” la settimana più lunga in casa biancazzurra dopo gli allenamenti svolti a porte chiuse. La presentazione è stata affidata ad un video, postato in rete e ad un comunicato stampa al culmine di una autentica cortina di ferro e dove nessuno ha potuto vedere qualcosa in questi giorni, ad eccezione, per motivi di lavoro, del custode del “PalaFantozzi” Massimo Arena. È stato comunque precisato che non c’è alcun attrito nei confronti della stampa e men che meno del pubblico, solo un modo tutto particolare di rimanere concentrati in attesa di Orlandina-Pesaro di domani sera. «Domenica – ha detto in video coach Giulio Griccioli – affrontiamo Pesaro, una squadra che si è parzialmente rinnovata nell’ultimo periodo. Importante l’acquisto di Austin Daye che ha portato la Consultinvest alla vittoria in casa, domenica scorsa, contro Venezia. Una squadra atletica, che vuole attaccare l’area, sicuramente sia i due esterni, Christon e Lacey che Daye, sono giocatori di gran talento, sia tecnico che fisico. Quindi dobbiamo essere bravi a lavorare per arginarli il più possibile. Da parte nostra – prosegue il tecnico – dobbiamo pensare a fare una partita di sostanza, di lotta e di energia perché per noi è una gara importantissima. Veniamo da quattro sconfitte consecutive in casa e, sicuramente, è una partita importante contro una diretta concorrente per la salvezza e non possiamo senz’altro lasciare due punti anche stavolta. Non veniamo da un grande momento, stiamo recuperando abbastanza bene energie fisiche, ci sarà bisogno certamente di tutta la passione di Capo d’Orlando che ci ha sempre sostenuto. È un momento particolarmente difficile nel quale abbiamo perso un po’ di confidenza e la vogliamo ritrovare insieme al nostro pubblico. Vogliamo finire la partita festeggiando e dicendo che sarà una vittoria di tutti: della squadra, del club e, soprattutto – ha concluso Griccoli del popolo di Capò d’Orlando». Sin qui le parole in video dell’allenatore. L’ultima volta che gli allenamenti si svolsero a porte chiuse, in una fase delicata, in Serie A, fu nel corso della stagione 2006/2007 quando l’Orlandina, allenata da Perdichizzi, dopo un fragoroso girone di andata, andò calando subendo sette sconfitte di fila nel ritorno prima di agguantare la salvezza all’ultima giornata battendo Reggio Emilia. L’impressione è sempre quella che la gara di domani, con una Orlandina non con l’acqua alla gola, sarà molto importante non solo per la classifica ma anche per il tecnico ed eventuali scelte di mercato da affrontare. Il giudizio, insindacabile nello sport, lo darà il campo. Intanto Pesaro arriverà a Capo d’Orlando con un ulteriore rinforzo, preso in extremis per essere tesserato, entro il termine di ieri. Si tratta dell’ala Jevon Shepherd, in uscita da Varese (contro l’Orlandina assistette dalla panca alla vittoria della sua ex squadra), la scorsa stagione tra i punti di forza, in A2, di Barcellona dove chiuse con 17.4 punti, 5.2 rimbalzi e 1.2 recuperi in 37′ di utilizzo medio.

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO

ALTRI ARTICOLI