L’Orlandina mette sotto pure Pistoia | Orlandina Basket
  • Pubblicato il: 12 dicembre 2016

L’Orlandina mette sotto pure Pistoia

Claudio Argiri – Giornale di Sicilia

CAPO D’ORLANDO – Pokerissimo casalingo di fila da record assoluto eguagliato di club in serie A (come nel 2007-2008 stagione dei play-off) per la Betaland che annienta anche un avversario tenace come Pistoia restando al sesto posto in classifica ed avvicinandosi al traguardo meritato delle final eight di Coppa Italia in calendario a metà febbraio a Rimini. Un successo netto e di forza per i biancoazzurri, partiti a buon livello ma poi innervositisi anche per qualche fischio galeotto di una terna non in serata e capaci poi di imprimere prima del riposo lungo lo strappo di fatto decisivo, anche se grazie alla difesa la compagine tosca- na haprovato aresistere arrendendosi solo all’affondo targato Fitipaldo. Ma la palma di mvp va al più giovane del lotto, Stojanovic, resuscitato da un periodo di impasse con una prova di sostanza e di qualità, anche se pure Archie ha disputato un partitone inaugurando la serata con una tripla e firmando anche il 5-4 dopo i canestti di Magro e Boothe. Stojanovic dall’arco fa 8-4 ma Roberts impatta prima che Diener da 3 ed ancora Stojanovic consiglino l’ex Esposito a chiamare il primo rime out. Il fallo tecnico ad Archie e Petteway al 5 ‘ dà il via alla sagra degli orrori arbitrali che favoriscono Pistoia con Moore al 7′ a firmare il 13-15. 4 punti di fila di Archie (9 fin lì) fanno 17-15 ma gli arbitri sono nel pallone e gli ospiti vanno sul 17-20 anche grazie al dominio a rimbalzo (5-14 al 10′). Boothe sigla il vantaggio massimo per i suoi sul 19-25 ma il tecnico Nicevic che si è alzato dalla panchina per protestare al 12′ su un mancato fischio a favore di Iannuzzi in attacco scuote la Betaland e fa ragionare la terna in grigio. Un canestro in tap-in volante di Stoianovic dà il là alla rimonta locale fino al 27-25 con Tepic e 4 punti di Iannuzzi a dare il break di 8-0 che poi diventa 13-2 con Archie che inchioda al 15.30″ il 32-27 e 17-2 con Fitipaldo. Un fallo tecnico a Crosariol che aveva spinto Iannuzzi e poi ha fatto un blocco irregolare vengono trasformate nel 43-32 da Stojanovic e nel 51-37 dai 5 punti i fila per Archie al 24’. Ma Pistoia non molla e risale a meno 6 dando la sensazione di poter rientrare prima che entri in scena Fitipaldo con una doppia tripla e palla recuperata in mezzo al 32’30” per il 68-56 che diventa mia sentenza. Il resto è quasi accademia con il coast to coast di Stojanovic con aggiuntivo al 34’30” per il 9-0 che chiude i conti definitivamente e Iannuzzi a fare 11-0 per il 73-56 del 35’30”, vantaggio massimo dei paladini che raccolgono imeritati applausi di una tifoseria che sogna ad occhi aperti con i suoi beniamini, capaci di fare nuovamente a meno di capitan Nicevic e, soprattutto, del pivot titolare Mario Delas, ancora infortunato e forse nuovamente ai box anche il 17 nell’anticipo della 12° giornata, sempre sul parquet amico, contro Sassari con palla a due alle ore 21. Se non fa la stupida sabato sera la Betaland potrà già prenotare il viaggio intermedio sulla riviera romagnola.

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO

ALTRI ARTICOLI