L’Orlandina ipnotizza Cantù e vola verso i playoff | Orlandina Basket
  • Pubblicato il: 27 febbraio 2017

L’Orlandina ipnotizza Cantù e vola verso i playoff

Claudia Mercaldo – Gazzetta del Sud

DESIO – La Betaland Capo d’Orlando espugna il PalaBancoDesio bissando la vittoria dell’andata sulla Pallacanestro Cantù (73-79). Gara dai due volti in cui i siciliani dominano i primi 20′ chiudendo avanti di 25 e nel finale fanno appello all’esperienza di Milenko Tepic che ha gestito emozioni e partita con fredda lucidità. Domenica alle 12 il primo spareggio playoff al PalaFantozzi con Brescia. Capo d’Orlando parte subito forte e sfrutta la voglia di lannuzzi (0-4 dopo 2′). Cantù colleziona perse in attacco e non trova adeguate contromisure in difesa per placare uno Stojanovic perfetto. Dopo 7′ la Betaland è avanti 9-17. Archie inizia un personale show al tiro dall’arco e il primo quarto si chiude sul punteggio di 13-26. La fotografia dell’inizio della gara canturina è il rimbalzo in attacco del play Laquintana che poi vola e serve in transizione Dominique Archie per la terza bomba della serata (15-29 al 12′). Laquintana trova poi Delas sotto il canestro, il lungo croato realizza ancora. Blackout Cantù che continua: Cournooh da tre, ma Diener dall’altra parte è una sentenza. La Betaland va avanti di 25 al 17′ (17-42) e con questo margine chiude il primo tempo (23-48) giocando un’ottima pallacanestro. Reazione Cantù al rientro sul parquet. Un parziale di 7-2 nasce dalla voglia di Parrillo in difesa. Spinge Cantù e al 25′ è 37-54. Possesso dopo possesso, i lombardi rosicchiano punti e il ga p è ridotto a 13 punti alla sirena del terzo quarto (47-60). È tutta un’altra Pallacanestro Cantù in questo secondo tempo, che scende addirittura sotto la doppia cifra con 4 liberi di Parrillo e Dowdell (51-60 al 31′). Per la Betaland è fondamentale l’esperienza del serbo Tepic che dispensa assist e va a conquistarsi dei viaggi in lunetta. Si sveglia Calathes, ne mette 5 di fila e in un amen Cantù è sotto di sole 5 lunghezze (61-66). Coach Di Carlo chiama time-out. L’uscita dal minuto di sospensione è da favola per i siciliani: Ivanovic, Stojanovic e Archie con un’altra tripla (5/7) ricacciano giù i padroni di casa (61-73 a 5′ dalla fine). Si gioca sui nervi adesso, Cantù piazza il contro break di 6-0 (67-73 con l’30” da giocare). Tepic legge perfettamente la fase della gara e prima elude la difesa avversaria realizzando in controtempo, poi va a prendersi il fallo in attacco realizzando entrambi i liberi (69-77) e chiudendo di fatto la gara.

Le pagelle

Tepic 7,5 – Classe, talento, energia sui due lati del campo. Una gara splendida quella dell’ex campione d’Europa.

lannuzzi 7 – Senza paura, con voglia di dimostrare il suo talento e faccia tosta gioca una gara solida sotto tanti punti di vista.

Laquintana 6 – Disputa 10′ di sostanza, con poche giocate vistose ma di buona qualità.

Perl 6,5 – Come Laquintana, mette la firma sul parquet del PalaDesio nei pochi minuti che coach Di Carlo gli concede realizzando anche 2 punti.

Delas 7 – Non è il miglior Delas stagionale, ma lascia l’impronta anche a Desio.

Diener 6,5 – Le difese gli lasciano poco spazio, lui però è un grande campione e lascia fare agli altri. Segna solo 5 punti, ma la sua posizione in campo apre spazi ai compagni che chiudono il primo tempo addirittura con 7/8 dall’arco.

Ivanovic 7 – Leadership in campo e 4 assist preziosi. Ha mostrato l’attitudine a partite di rilievo nonostante la giovane età.

Archie 8,5 – Nel primo tempo è quasi perfetto (14 punti con 4/5 da tre, 3 assist, 2 rimbalzi), chiude migliorando ancora le statistiche: 20 punti con 6/9 dal campo, 4 assist e 22 di valutazione.

Stojanovic 8 – Ottima la prova del talento serbo classe 1997. Inizia alla grande realizzando 11 punti nel primo quarto, poi sfrutta ogni chance che la difesa gli concede chiudendo con 5/5 da due.

Di Carlo (all.) 7 – Lo aveva dichiarato: la sua squadra era partita per Cantù con l’obiettivo di espugnare il PalaDesio, ed è stato di parola. Primo tempo perfetto, nel secondo amministra bene il tentativo di rientro dei padroni di casa.

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO

ALTRI ARTICOLI