L’Orlandina guarda oltre, Laquintana l’ambizioso: «Sarà un anno bellissimo» | Orlandina Basket
  • Pubblicato il: 1 settembre 2016

L’Orlandina guarda oltre, Laquintana l’ambizioso: «Sarà un anno bellissimo»

IMG_6409 (Copy)Giuseppe Lazzaro – Gazzetta del Sud

CAPO D’ORLANDO – Caldo più intenso ieri (la colonnina di mercurio ha indicato 32 gradi all’ombra a mezzogiorno) ma allenamenti ancora più volitivi per l’Orlandina che lavora alacremente, sotto la guida del preparatore atletico Salvatore Poma e di coach Gennaro Di Carlo, in vista della seconda uscita, lo scrimmage in programma al “PalaFantozzi” sabato 3 (ore 18, avversario la Viola). Tra i più festeggiati dai tifosi al termine Tommy Laquintana, che in biancazzurro ha iniziato la terza stagione e seconda di fila, forte di un contratto esteso un anno fa sino al 2019 e atteso alla stagione della definitiva consacrazione. «Sicuramente – dice il play pugliese – l’anno scorso ho disputato un buon torneo, al mio primo anno in Serie A. Però non mi accontento, tutta l’Orlandina ha disputato un bel campionato ma quest’anno dobbiamo fare ancora meglio. Siamo carichi, la squadra è buona, anche i nuovi arrivi sono tutti bravi e sono sicuro che sarà un anno bellissimo». Dopo dieci giorni insieme quali sono le prime impressioni di colui che, malgrado i 21 anni, è già uno dei veterani dell’Orlandina? «Calcolando che già ho fatto un anno, quello scorso, in Serie A, diciamo che mi attendo ciò chemi aspetto. Quindi-ha concluso Laquintana – sono ancora più concentrato e più sicuro di me stesso per cercare di arrivare il più in alto possibile». Intanto è stato confermato il programma pre-campionato. Saranno solo due (l’anno scorso fu una) le uscite casalinghe: dopo quella di sabato contro la Viola, il 10 settembre al cospetto della Pallacanestro Trapani degli ex Ugo Ducarello e D’Wayne Mays. Poi la Betaland tornerà tra le mura amiche solo il 2 ottobre per il grande esordio in campionato davanti ai campioni d’Italia in carica dell’EA7 Milano. In mezzo ci saranno lo scrimmage di ritorno, sul parquet della Viola, a Reggio Calabria il 13 settembre e la prima sfida ad una consorella della massima serie. Si tratta della Juve Caserta, che l’Orlandina incrocerà il 17 settembre, al “PalaMaggiò”, per il torneo “Città di Caserta”. Chi vince affronterà in finale la vincitrice fra le altre due contendenti, Enel Brindisi o Fortitudo Bologna, chi perde la perdente chiaramente. A meno di scrimmage inseriti in extremis, le ultime due gare della Betaland saranno in Lombardia: il 22 settembre al “PalaWhirpool” di Masnago contro Varese e sabato 24 a Brescia contro la neopromossa Leonessa Brescia. Per quel tempo sarà opportuno che la squadra venga completata con il pezzo che manca, il centro titolare e anche per chiudere il cerchio con i tre extracomunitari in organico. Comunque, per gli allenamenti in corso, la presenza del fresco arrivato Sandro Nicevic, apparso in buone condizioni fisiche e dell’alter ego di ripiego, l’ala grande/centro Antonio Iannuzzi, offre a Di Carlo ed al suo staff una profondità maggiore.

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO

ALTRI ARTICOLI