L’Orlandina cede a Milano nel finale | Orlandina Basket
  • Pubblicato il: 3 ottobre 2016

L’Orlandina cede a Milano nel finale

_oe44794Antonio Puglisi – Tuttosport

CAPO D’ORLANDO – S’interrompe alla prima giornata della nuova stagione la serie positiva di Capo d’Orlando contro Milano al PalaFantozzi. Ha dovuto comunque lottare e soffrire l’EA7 per avere la meglio di Capo d’Orlando. I padroni di casa sono riusciti per oltre 35 minuti a rimanere avanti ma le maggiori rotazioni di Repesa ed un ottimo Macvan nei minuti finali hanno fatto la differenza. Eppure dopo soltanto due minuti di partita Drake Diener non è più della gara a causa di un infortunio all’inguine. Ma Capo d’Orlando nel primo quarto regge il confronto contro i campioni d’Italia grazie soprattutto ad un’ottima percentuale da tre punti. Repesa a 3’42” è costretto al time out sul punteggio di 15 a 9 per i padroni di casa. Il primo quarto si chiude sul 20 a 11 per i ragazzi di coach Di Carlo. E’ Simon a riportare Milano sotto nella seconda frazione con otto punti consecutivi ma negli spogliatoi si va con rorìandina ancora avanti 41 a 33. Al rientro dall’intervallo lungo è un botta e risposta tra le due formazioni con Fitipaldo che mette due triple consecutive che infiammano il PalaFantozzi. Milano stringe le maglie difensive e la panchina più lunga comincia ad essere determinante. La terza frazione si chiude in parità 53-53. Quando mancano sei minuti alla fine della gara Milano passa in vantaggio con la tripla di Abass 59 a 60. Macvan sotto le plance fa la voce grossa e per Capo d’Orlando la stanchezza si fa sentire. Soltanto applausi alla sirena comunque per le due formazioni che hanno dato vita ad una partita a tratti spettacolare ma sempre molto intensa. Per Repesa ancora qualcosa da sistemare, per Di Carlo, coach dell’Orlandina, la consapevolezza che non è dalle partite contro Milano che passa la salvezza anche per questa stagione.

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO

ALTRI ARTICOLI