L’Orlandina batte Ferentino oggi la sfida contro Caserta | Orlandina Basket
  • Pubblicato il: 27 settembre 2015

L’Orlandina batte Ferentino oggi la sfida contro Caserta

_55A7937

Salvatore Morselli – Gazzetta del Sud

TRAPANI. La Betaland Capo d’Orlando ha battuto Ferentino e oggi giocherà la finale del Terzo Memorial “David Basciano”. Affronterà Caserta che ha battuto Trapani 88-63. L’Orlandina parte subito avanti. Trascinata da Bowers e Oriakhi si porta sul 9-2. Poi un tentativo di ritorno di Ferentino sino al 15-6. Capo d’Orlando sembra avere problemi a concludere e resta con palla in mano allo scadere dei 24 secondi. Ferentino mette un parziale di 5-0 e si avvicina, (15-11 al 5′), ma nei cinque minuti prima della sirena il quintetto di Griccioli piazza un 10-2 che manda le squadre al primo stop sul 25-13. Nel secondo quarto approccio morbido degli orlandini che subiscono un parziale di 6 a 2 che fa arrabbiare Griccioli che chiama rime out. Ferentino passa al pressing asfissiante, si porta a meno 6 (27-21 al 14′), ma le bombe di Bowers e Jasaitis ricacciano dietro i laziali. Capo d’Orlando gioca a sprazzi, Ferentino ne approfitta e a Oriakhi saltano i nervi e viene espulso. Prima Bulleri (che va in doppia cifra con 11 punti) e poi Gigli mettono dentro due tiri liberi che avvicinano le due squadre (35-33 al 170. Punta nell’orgoglio Capo d’Orlando reagisce stringendo le maglie della difesa e con llievski, Bowers e Jasaitis (in doppia cifra, il primo con 13 il secondo con 12 punti) allunga andando al riposo lungo sul 44-35. Più concentrati gli orlandini al ritorno in campo, prima allungano con Jasaitis e Nicevic, vanno via sul + 14(54-40 al 24′), poi controllano ribattendo punto su punto ed andando all’ultimo quarto sul 63-49. Nell’ultimo tempo Ferentino ci prova ancora a risalire, ma il quintetto di Griccioli non ci sta e allunga progressivamente (72-53 al 34 con un canestro di Nicevic). Gara di fatto chiusa con i due coach che danno spazio alle panchine facendo ruotare i giocatori. Griccioli mette dentro i suoi giovanissimi che nei minuti in cui sono in campo dimostrano personalità. Finisce 85-68 una gara piacevole dalla quale i due coach hanno indubbiamente tratto delle indicazioni in vista dell’inizio del campionato. Oggi alle 18,30 la finalina per il terzo posto, a seguire intorno alle 20,30, quella per il primo posto.

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO

ALTRI ARTICOLI