L’accesso ai playoff passa da Brindisi | Orlandina Basket
  • Pubblicato il: 30 aprile 2017

L’accesso ai playoff passa da Brindisi

Claudio Argiri – Giornale di Sicilia
CAPO D’ORLANDO. Il match fra Enel Brindisi e Betaland Capo d’Orlando, nona contro ottava, in programma alle 18.15 e valido per la ventinovesima giornata del campionato di Serie A PosteMobile 2016/2017, sarà trasmesso in diretta Tv su RaiSport HD, canale 57 e 557 del digitale terrestre. All’andata finì 86-82 per i paladini (l’ex Diener 18, Carter 23) i quali, privi di Stojanovic e Archie (quest’ultimo avrebbe voluto addirittura rientrare ad appena 18 giorni dall’intervento al menisco ma ci sarà con Pesaro), se vincono si qualificano per i play-off. Peraltro quasi sicuri in caso di ko di misura. Tra i locali Goss è a 8 punti da quota 3000 in Serie A. Si affrontano primo e terzo nella classifica del tiro da tre punti, primo Moore con il 47.2%, terzo Diener con il 44.8%. Brindisi seconda dietro a Milano per punti segnati, 83.8 di media a partita, quindicesima con 75.6 Ca- po d’Orlando che è quarta per punti subiti con una media di 76.4, Brindisi quindicesima con 82.4. «Siamo in piena lotta per raggiungere i playoff- spiega coach Di Carlo -, dobbiamo guardare a questo traguardo in questo momento con grande determinazione e grande realismo e dobbiamo farlo con grande positività. Sicuramente a Brindisi sarà una partita tostissima, ma sarà una grande possibilità di testare la nostra consistenza e la nostra capacità di saper giocare sotto pressione in modo migliore di come abbiamo fatto nelle ultime uscite. Credo che, come nelle ultime partite, il treno della vittoria passerà per noi e dovremo essere bravi a salirci sopra quando siamo lì vicino. Possiamo prendere due punti importantissimi che potranno fare la differenza. Faremo in modo di dar loro filo da torcere. Brindisi ha atletismo e tanto talento ma sentirà un po’ la pressione, il che mi lascia pensare che sarà una partita equilibrata».
Il grave stop a Stojanovic aumenta di molto il minutaggio dell’ultimo arrivato Pawel Kikowski. «Mi sento bene qui, questa squadra è una famiglia – afferma l’esterno polacco che ha festeggiato 31 anni il giorno della cena sociale dell’Orlandina – e Capo d’Orlando è un bel posto per giocare a basket e vivere, ha qualcosa di speciale. Prima di Avellino il coach ha fatto un ottimo lavoro con me per darmi la possibilità di essere a mio agio in campo con la squadra nonostante non avessi avuto molto tempo. Spero di fare bene anche nelle ultime due partite perché dobbiamo finire questa stagione e fare i playoff, poi potremo parlare della prossima stagione e considerare le eventuali offerte».
Intanto, sul fronte mercato slitta alla prossima settimana il rientro a Capo d’Orlando di Mario Ihring. La 18enne guardia slovacca, impegnato in patria nei playoff con il Previedza, tornerà a disposizione della Betaland per l’ultima gara di regular season più l’eventuale post season, andando in rotazione con Janis Berzins, oggi atteso al rientro dopo 6 mesi di infortunio, per il posto da settimo straniero a referto, prima mossa in ottica futura per il club siciliano che per il 2017-18 è deciso ad inserirlo stabilmente in organico. A dirigere la gara saranno Begnis, Bettini e Rossi, terna affidabile ed al di sopra di ogni sospetto.

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO

ALTRI ARTICOLI