JuveCaserta-Orlandina, in palio il terzo posto | Orlandina Basket
  • Pubblicato il: 20 novembre 2016

JuveCaserta-Orlandina, in palio il terzo posto

Salvatore Cavallo – Il Mattino

_oe42656Prova di maturità per la Pasta Reggia questo pomeriggio (ore 18.15) quando sul parquet del Palamaggiò ci sarà da affrontare e battere la Betaland Capo d’Orlando. La sfida con i siciliani per capitan Giuri e compagni sarà un probante esame da superare innanzitutto per compiere un passo in avanti verso le Final Eight. I bianconeri, inoltre, dovranno dimostrare di non soffrire di vertigini d’alta classifica e di avere la maturità necessaria per dare continuità ai buoni risultati sin qui ottenuti. «Ci servirà una partita dove la continuità e la consistenza dovranno essere spalmate per tutti i 40 minuti – afferma coach Sandro Dell’Agnello – perché avranno un’importanza fondamentale. Ci stiamo preparando al meglio, allenandoci col desiderio di migliorarci passettino dopo passettino». L’avversario di questo pò -meriggio è una delle più belle realtà dello Spaghetti Circuit e contende proprio alla Pasta Reggia la palma di rivelazione del campionato. La Juvecaserta con un successo potrebbe ritrovarsi in beata solitudine al terzo posto in graduatoria giacché Avellino è attesa dall’ostica trasferta al Palaserradimigni di Sassari. Le due compagini sono al quinto faccia a faccia in serie A ed il bilancio complessivo è nettamente favorevole agli isolani. Al Palamaggiò si conta una vittoria a testa mentre al Palafantozzi l’Orlandina ha vinto entrambi i confronti disputati. «La Betaland è una squadra composta da giocatori esperti e soprattutto con un’alta conoscenza del gioco – osserva il coach bianconero – e quindi delle sue letture. È un loro punto di forza, forse il principale, il saper stare in campo a prescindere dalle scelte e dalle situazioni che si presentano di volta in volta. Anche per questo motivo è una squadra molto temibile e servirà tutta la concentrazione possibile per far fronte al meglio a queste loro peculiarità». Difesa e concentrazione saranno le armi principali che la Pasta Reggia proverà a sfruttare per conquistare i due punti, senza dimenticare le diverse individualità quali Sosa, Watt, Bostic, Cinciarini o altri ancora che potrebbero essere l’ago della bilancia. «Inoltre torneremo a giocare a casa nostra e vogliamo mantenere inespugnato il Palamaggiò» conclude Dell’Agnello rivolgendo un indiretto invito alla tifoseria a sostenere con una presenza sempre più numerosa le gesta dei suoi uomini. Il fattore campo, infatti, può diventare il vero e proprio asso nella manica della Juvecaserta nella rincorsa alla qualificazione alle Final Eight di Rimini. Per dirigere Pasta Reggia – Beta-land, gara valevole perla 7a giornata di regular season, è stata designata la terna arbitrale composta dai fischietti Gianluca Mattioli di Pesaro, Mark Bartoli di Trieste e Nicola Ranaudo di Milano. Per i bookmakers, infine, è la Juvecaserta a godere dei favori del pronostico, tant’è che nel testa a testa il successo dei padroni di casa viene quotato 1,42, mentre quello degli ospiti ben 2.75. Nell’1-x-2 la vittoria casertana con 6 o più punti di vantaggio (1) viene pagata 1,9 volte la posta, quella siciliana con medesimo scarto (2) schizza a 4,9, mentre una gara equilibrata con l’affermazione di una delle due contendenti con massimo 5 punti di margine (X) viene bancata a 2,75.

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO

ALTRI ARTICOLI