Quarta vittoria in fila della Benfapp Capo d’Orlando, che al Pala Oltrepò di Voghera batte la Bertram Tortona con il punteggio di 7377. La squadra di coach Sodini si conferma in un ottimo periodo di forma, giocando una gara di lotta e sacrificio, decisa dalle giocate di un fuoriclasse come Brandon Triche. Nonostante le assenze di Laganà e Donda e con Bellan a mezzo servizio, a fare la differenza è stato ancora una volta l’atteggiamento difensivo dei biancoazzurri, che hanno limitato i locali ad un 6/24 nel tiro da tre punti.

Top Scorer dell’incontro il solito enorme Brandon Triche, che va in doppia-doppia con 30 punti e 10 rimbalzi, a cui aggiunge 4 assist e 10 falli subiti! Sfiora la doppia doppia Jordan Parks con 16 e 9 rimbalzi, 10 punti per capitan Bruttini, compreso un canestro e fallo decisivo nel finale. 9 punti e 6 rimbalzi per Lucarelli, 8 per Nicola Mei, mentre segnaliamo l’ottimo impatto difensivo di Simone Bellan e soprattutto del rientrante Joseph Mobio, bravo a limitare Garri l’esperto sotto canestro

Solito quintetto composto da Triche, Bellan, Lucarelli, Parks e Bruttini per coach Sodini, che per la sfida con Tortona deve fare a meno di Matteo Laganà, a riposo in via precauzionale per un infortunio occorsogli in allenamento. Coach Ramondino risponde con Spizzichini, Viglianisi, gli ex della gara Alibegovic e Ndoja e il lungo di esperienza Garri.

Ad aprire le danze è la tripla di Lucarelli, dopo la quale arrivano in campo decine di peluche grazie all’iniziativa Teddy Bear Toss. Si riprende a giocare ed a muovere il punteggio di Tortona è Ndoja. Bruttini trova due punti in transizione e Garri risponde dall’altra parte. Non di certo un bel basket quello che si vede nel primo quarto al PalaOltrepò di Voghera, con le squadre che dopo 6’30’’ di gioco sono ancora sul 5-5.
Coach Sodini getta nella mischia Joseph Mobio, fermo dal 24 ottobre a causa dell’infortunio subito nella gara contro Biella che lo ha costretto a 8 giornate di stop. A sbloccare il tabellone dopo tre minuti di digiuno è Blizzard, mentre a seguire trova due punti appoggiando al tabellone anche Lucarelli. Si sblocca anche Mei con una tripla da otto metri, Blizzard realizza dalla lunga distanza e si sblocca Triche. Garri chiude il primo quarto sul 15-14.

In avvio di secondo quarto in campo anche il giovane esterno Murabito e Jordan Parks mette la tripla del 15-17. Gergati trova due punti da sotto e Mei mette un’altra tripla, ma quattro punti di fila di Alibegovic portano Tortona sul +4 (24-20). Cinque punti consecutivi di Triche, seguiti da due di Bellan, riportano avanti i paladini, ma Tortona è sempre lì e con Spizzichini e Ndoja tiene ancora la gara sul 29 pari.
Bellan recupera palla, ma il suo intervento è considerato falloso, il fischio arbitrale innervosisce il giocatore, che lancia la palla sul parquet e si becca un fallo tecnico, che è anche il suo quarto fallo della gara.
Lucarelli è preciso dalla media, ma arriva un nuovo sussulto dei piemontesi, con Alibegovic che prima segna da tre e poi serve Lusvarghi per il +3 Tortona (36-33). L’appoggio di Mei in contropiede tiene la Benfapp Capo d’Orlando sul -1, ma il 2/2 di Gergati dalla lunetta manda le squadre negli spogliatoi sul 38-35.

I primi punti del terzo quarto arrivano dopo 1’30’’ di gioco dalle mani di Bruttini, ed a metà del terzo quarto i paladini sono ancora sotto di 3 lunghezze sul 42-39. La palla recuperata da Bruttini lancia il contropiede concluso proprio dal capitano, quando inizia il festival delle triple: si susseguono le realizzazioni dall’arco di Viglianisi, Triche e Garri, con Ndoja che firma il +6 (50-44) e Tortona che prova a prendere il largo. Ma ci pensa la premiata ditta Triche-Parks, con un parziale di 9-0 frutto di due inchiodate a due mani di Parks e un gioco da tre punti di Triche, che vale il nuovo +3 Benfapp. Coach Ramondino ferma il gioco e Tortona rientra bene dal time-out, con cinque punti di fila di Gergati e Blizzard. Mobio dalla lunetta riporta la gara in parità e Gergati manda le squadre all’ultimo mini-intervallo sul 56-55.

Partono bene i paladini in avvio di ultimo quarto, guidati da Triche e Parks si portano subito sul 60-65, Spizzichini prova a tenere in vita i suoi, ma dall’altra parte Parks realizza e subisce il fallo e poi Triche mette una tripla di tabella che vale il +9 Benfapp (62-71). Viglianisi replica dall’arco e Triche fa 2/2 dalla linea della carità: 65-73 a 4’20’’ dalla fine. I biancoazzurri non riescono più a trovare il fondo della retina, mentre Ndoja con una tripla prova a riaprire i giochi, Tortona si rifà sotto sul -5 a 3’20’’ dal termine. Ancora Ndoja trova due punti, impensierendo gli ospiti, ma capitan Bruttini si carica sulle spalle i suoi, trovando due punti in transizione, subendo il fallo e mettendo il tiro libero del +6 (70-76) che dà sicurezza ai paladini. Tortona prova a crederci fino alla fine, ma l’1/2 di Ndoja dalla lunetta chiude la gara sul 73-77.

La Benfapp Capo d’Orlando sale dunque a quota 16 punti, consolidandosi al terzo posto in classifica, in coabitazione con Casale Monferrato, Rieti e Latina, con quest’ultima che sarà la prossima avversaria della Benfapp, domenica 30 dicembre alle 18.00 al PalaSikeliArchivi.

Dichiarazioni post-partita:

Marco Sodini: «E’ sicuramente una vittoria importante per noi, ci consolida ai primi posti in classifica e contro Tortona non era facile vincere. Non è la partita che avrei voluto giocare, abbiamo accettato il ritmo basso di Tortona e loro sono stati bravi a contenere Bruttini e Parks sotto canestro. Nel primo tempo sono riusciti a frenare anche Triche, che però si è rifatto abbondantemente nel secondo. La realtà è che in una partita del genere, dura, maschia, abbiamo dimostrato una grande mentalità. Andare sotto di 6 punti nel terzo quarto, poi sorpassarli e gestire l’incontro nonostante la stanchezza è sintomo di maturità. A fine gara Brandon Triche si è scusato per aver forzato alcuni possessi, dicendo che era un po’ giù di gambe, ma nonostante questo ha segnato ancora una volta 30 punti, penso che possiamo perdonarlo…

Per la classifica è certamente un passo in avanti, era importante consolidare il terzo posto e farlo con la 4a vittoria in trasferta è un segnale importante per le nostre avversarie. Concludo augurando a tutti gli Orlandini buone feste e un Sereno Natale!»

Bertram Tortona – Benfapp Capo d’Orlando 73-77 (15-14; 38-35; 56-55)

Bertram Tortona: Tuoyo ne, Ugolini ne, Blizzard 11, Ndoja 14, Viglianisi 10, Spizzichini 7, Garri 10, Gergati 7, Lusvarghi 2, Alibegovic 12, Cremaschi, Buffo ne. Coach: Marco Ramondino.
Benfapp Capo d’Orlando: Bruttini 10, Triche 30, Mei 8, Neri, Laganà ne, Murabito, Bellan 2, Donda ne, Lucarelli 9, Parks 16, Mobio 2. Coach: Marco Sodini.

Ufficio Stampa Benfapp Capo d’Orlando