Iannuzzi: «Orlandina spacciata? Mi viene da ridere…» | Orlandina Basket
  • Pubblicato il: 13 ottobre 2016

Iannuzzi: «Orlandina spacciata? Mi viene da ridere…»

_oe45094Giuseppe Lazzaro – Gazzetta del Sud

CAPO D’ORLANDO – Proseguono gli allenamenti dell’Orlandina che subiranno delle modifiche visto il posticipo di lunedì sera contro Torino, al “PalaFantozzi”, con diretta Sky. In attesa dei recuperi (domani giornata decisiva per Fitipaldo e Diener ma si nutre grande ottimismo, Delas si allena già con il gruppo, sempre a parte Nicevic), tra i più in vista Antonio lannuzzi. «Sicuramente – dice l’ex lungo di Omegna – le prime due partite sono state delle gare ad altissimo profilo contro due squadre, Milano e Venezia, molto forti che hanno dimostrato di essere due club che possono ambire alla vittoria finale del campionato. Noi abbiamo dimostrato che possiamo giocarcela con tutti perché anche se abbiamo rimediato due sconfitte, contro Milano siamo stati avanti per larghi tratti nonostante l’infortunio di Diener e contro Venezia abbiamo tenuto botta con onore per tre quarti pur senza ben quattro giocatori importanti del roster. Abbiamo dimostrato a noi stessi e alle altre squadre di essere un team che può giocarsela con tutti. Ci stiamo allenando duramente tutti i giorni per migliorare e penso che quando saremo al completo sarà difficile per tutti giocare contro di noi. Siamo una buona squadra, presto tutti si accorgeranno che non è sbagliato sottovalutarci». Malgrado tutto c’è uno zero, alla casella delle vittorie, da cancellare al più presto. «Domenica sera, a caldo, dopo la gara l’umore non era dei migliori perché perdere in qualsiasi situazione non ci piace e non aiuta. Eravamo delusi per come era andata la partita, poi però abbiamo analizzato lucidamente l’incontro e, pensando che mancavano quattro giocatori importanti per i nostri equilibri, abbiamo realizzato che anche se si poteva fare ancora meglio, abbiamo dato tutto. Credo che vincere a Venezia non era facile per noi in quelle condizioni. Adesso siamo sereni e concentrati su quello che dobbiamo fare. Speriamo di essere al completo lunedì, vogliamo vincere davanti al nostro pubblico per dimostrare a tutti che siamo una buona squadra e che se siamo uniti possiamo giocarcela con tutti. Siamo sereni, ci stiamo allenando duramente e siamo focalizzati sulla gara di lunedì contro Torino». Per la prima volta in A, lannuzzi non nasconde le proprie ambizioni. «Non voglio fare progetti a lungo termine. Credo che dobbiamo lavorare e migliorare di gara in gara per vincerne più possibile. Poi a fine stagione vedremo dove siamo arrivati e cosa ci saremo meritati. Speriamo di poter dare uno “schiaffo” a tutti quelli che ci hanno dato per spacciati in partenza. Mi viene da ridere. Personalmente sono contento di come ho giocato le prime due gare contro Milano e Venezia. All’esordio ho sentito un po’ la pressione perché era la prima gara in A, con Milano poi e in diretta tv, ma per fortuna lo staff e i miei compagni di squadra mi hanno fatto giocare con serenità. Lavoro ogni giorno – conclude lannuzzi – per ricambiare la fiducia dell’allenatore e del club con delle buone prestazioni». Visto l’impegno nel posticipo slitta di un giorno la consueta conferenza pre-gara del venerdì che si terrà sabato alle 16.

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO

ALTRI ARTICOLI