Fitipaldo si prende l’Orlandina «Dobbiamo cominciare bene» | Orlandina Basket
  • Pubblicato il: 28 agosto 2016

Fitipaldo si prende l’Orlandina «Dobbiamo cominciare bene»

 

Giuseppe Lazzaro – Gazzetta del Sud

CAPO D’ORLANDO Non ci sono in palio i due punti, non si giocherà con la nuova divisa, sarà un semplice scrimmage ma è grande l’attesa per la prima uscita stagionale dell’Orlandina che, oggi pomeriggio al “Pala Serrano” di Patti (palla a due alle 18, dovrebbe giocarsi con il tabellone azzerato ad ogni inizio quarto), affronta il Basket Barcellona che si appresta a disputare il campionato di Serie B con propositi di rinascita. Lo scrimmage arriva a completamento della prima settimana di lavoro della truppa biancazzurra svolta tra il re-sort “Borgo Abecena” di Tripi e il palasport pattese. Da domani gli allenamenti saranno al “Pala Fantozzi”. Oggi non saranno disponibili il capitano Nicevic (arriverà domani) e Perl, impegnato con la nazionale ungherese nelle gare di qualificazione agli Europei 2017. Pertanto coach Di Carlo, sempre in attesa dell’arrivo del nuovo centro americano, dovrebbe inizialmente partire con Fitipaldo in cabina di re- gia, Diener e Stojanovic esterni, Archie ala grande e Iannuzzi (un “4” adattabile a centro per le emergenze) o Walker (l’inglese che sta integrando il gruppo ma che non sarà tesserato) quale pivot. Via via spazio per tutti gli altri. Il test, con il risultato che sarà l’unica cosa che non conta, serve per cominciare il lavoro di scarico delle gambe dopo i pesantissimi carichi impartiti dal neo preparatore atletico Salvatore Poma. Tra i più attesi in stagione sicuramente colui che guiderà le azioni, il nuovo play Bruno Fitipaldo. «La prima impressione di essere qui è molto buona – dice il regista uruguaiano tesserato come europeo – c’è un ottimo staff con il quale allenarsi che cerca di fare il meglio possibile. La pre-season sarà molto importante per noi perché è una parte fondamentale della stagione. Il mio obiettivo per questa stagione è quello di aiutare la squadra affinché si possa sempre migliorare e penso di poter dare il mio contributo. Oltre a questo vediamo in quale posizione finiremo il campionato ma, prima di questo, dobbiamo fare il meglio possibile in pre-stagione». Prima esperienza europea per Fitipaldo. «So qualcosa su Capo d’Orlando. Ho visto alcune cose su internet e altre cose me le hanno riferite degli amici che giocano o hanno giocato in Italia. So che l’Orlandina è una piccola squadra del Sud in continua crescita, che i tifosi sono molto attaccati ai giocatori e calorosi. Della squadra – conclude il play della “Celeste” – conosco staff tecnico e giocatori e sono molto contento di essere qui con loro».

Settore giovanile Intanto domani partirà ufficialmente la stagione anche per i giovani cestisti del settore giovanile. Il vivaio sarà costituito dalle selezioni che parteciperanno ai seguenti campionati: Under 13/14/15 Eccellenza/16 Eccellenza/18 Regionale e 18/Eccellenza. La preparazione atletica sarà affidata a Nino Gangarossa. I giovani aggregati al gruppo della prima squadra Antonio Zanatta (playmaker, classe 2000), Filip Pavicevic (ala/centro del ’99), Mladen-Stolic (ala del 2000), i quali usufruiranno della foresteria dell’Orlandina, faranno parte anche del roster della Nuova Agatirno e avranno così la possibilità di farsi le ossa in un campionato competitivo e difficile come quello della Serie C Silver dato che la società satellite dell’Orlandina è stata ripescata. A loro si aggiungerà un altro giovane talento, Christopher JR Egwoh (ala di 196 cm, classe 2000) acquisito in prestito con diritto di riscatto da LuMaKa Reggio Calabria (club di Lucio Laganà ex giocatore deU’Orlandina nel 1997/98) e due senior stranieri, i cui contratti sono via di definizione, che serviranno ad elevare il livello dell’organico e renderlo adeguato alla categoria. L’allenatore sarà lo spagnolo Jorge Silva Suarez coadiuvato dagli assistenti Enzo Brignone e Giuseppe Marchica.

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO

ALTRI ARTICOLI