Di Carlo, Ilievski: «La salvezza è l’unica cosa che conta» | Orlandina Basket
  • Pubblicato il: 4 marzo 2016

Di Carlo, Ilievski: «La salvezza è l’unica cosa che conta»

confTorna in campo nel weekend la Betaland Capo d’Orlando, che sul parquet del PalaRadi di Cremona, dove conquistò la prima storica vittoria del nuovo ciclo, sfiderà domenica alle 18.15 la Vanoli di coach Cesare Pancotto. A presentare la sfida, nella classica conferenza stampa pre gara, c’è Gennaro Di Carlo e Vlado Ilievski, playmaker della Betaland. «Sarà una gara molto difficile perché giochiamo contro la squadra terza in classifica, in continua crescita da inizio stagione» si esprime così il macedone davanti ai giornalisti della sala stampa “Di Noto” del PalaFantozzi – «Abbiamo lavorato bene in queste settimane, l’aggiunta di Boatright ha dato una nuova dimensione al nostro gioco. Abbiamo le qualità per battere Cremona, non sarà facile, ma credo che abbiamo giocato tutte le gare con qualità crescente, e anche nel match perso contro Reggio, abbiamo avuto delle opportunità per vincere. Sono fiducioso – prosegue Ilievski – perché penso che tutta la squadra abbia la stessa fiducia, andremo lì per vincere, e spero che tutto vada al meglio. Personalmente sono sicuro di poter dare di più, però a me importa solo vincere per la Betaland e per tutta Capo d’Orlando. Abbiamo passato un momento difficile, ma ci siamo ritrovati, adesso crediamo in quello che facciamo e lo facciamo bene, resta solo un po’ di amarezza perché abbiamo perso tante gare nel finale per avendo avuto tanti infortuni, però lo sport è così e c’è sempre margine per migliorare. Io penso solo alla squadra, se faccio zero punti e la squadra vince sono soddisfatto ugualmente. Per me – conclude il playmaker della Betaland Capo d’Orlando – è importante che la squadra si salvi e che il prossimo anno giochi ancora in Serie A».

A presentare la gara fra Cremona e Capo d’Orlando è poi toccato a coach Gennaro Di Carlo, che da quando è sulla panchina come capo allenatore ha un record di 4 vittorie e 3 sconfitte: «Domenica andiamo a giocare contro una squadra molto forte, che fa del gioco di squadra la sua forza. Abbiamo un’altra occasione per avvicinarci al nostro scudetto che è la salvezza. Non dimentichiamo mai da dove siamo partiti due mesi fa perché in questa sala stampa eravamo tutti speranzosi, ma nei nostri occhi avevamo paura. Oggi siamo stati bravi a togliere la paura dai nostri occhi, ma la matematica arriverà mi auguro tra qualche settimana. L’Orlandina andrà al PalaRadi per fare risultato – conclude il capo allenatore della Betaland Capo d’Orlando – non perché non rispettiamo Cremona, ma vogliamo arrivare alla salvezza il prima possibile».

 

Ufficio Stampa Betaland Capo d’Orlando

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO

ALTRI ARTICOLI