Di Carlo: «È la squadra che volevo. Quest’Orlandina ha tanto talento» | Orlandina Basket
  • Pubblicato il: 25 agosto 2016

Di Carlo: «È la squadra che volevo. Quest’Orlandina ha tanto talento»

IMG_5826 (Copy)Giuseppe Lazzaro – Gazzetta del Sud

CAPO D’ORLANDO – Quarto giorno di lavoro, al resort di “Borgo Abacena” a Tripi, per l’Orlandina. «Siamo molto carichi – dice coach Gennaro Di Carlo – e pronti a cominciare questo anno sportivo. Le aspettative sono molto alte visto che, sostanzialmente, abbiamo costruito la squadra che volevamo, ricca di talento e che, secondo me, può dare tanto in questo campionato che si preavvisa, a mio giudizio, ancor più competitivo rispetto a quello dello scorso anno. Da subito cercheremo di dare battaglia a tutte le nostre avversarie, a cominciare dalla prima giornata di campionato quando ospiteremo Milano. Chiaramente avremo subito di fronte la squadra campione d’Italia e, perché no, la sfida è anche quella di capire se avremo le chance per portare a casa i primi due punti. Ma è ima stagione che sta cominciando sotto il profilo delle grandi emozioni, negli occhi di questi ragazzi si vede tanta carica, energia, passione e tanta voglia di regalare soddisfazioni al popolo di Capo d’Orlando». Manca un pezzo come noto, il centro che assolverà i compiti da titolare con alter ego il capitano Sandro Nicevic, che arriverà direttamente a Capo d’Orlando lunedì. Di Carlo lascia l’incombenza, chiaramente, alla società, sottolineando che si cerca un elemento con determinate caratteristiche e che il direttore sportivo Giuseppe Sindoni sta esaminando diversi nominativi di extracomunitari, in America e in Europa. Intanto, con lo slogan “Avanti Capo”, da lunedì è possibile nuovamente sottoscrivere l’abbonamento per la stagione 2016/2017 acquistando la card abbonamento valida per quattordici dei quindici incontri in calendario. Gli abbonamenti sono sottoscrivibili presso qualunque punto vendita Ticketone/Tickettando oppure collegandosi al sito www.ticketone.it. Intanto, ancora un lutto per l’Orlandina Basket e suoi ex atleti. Dopo Rolando Howell, deceduto il 30 giugno scorso per i postumi di una caduta che lo aveva reso immobile e paralizzato, la scomparsa di Lorenzo De Lise, in prima squadra nella stagione 2012/13 con Gianmarco Pozzecco allenatore, ha intristito l’ambiente. «La Betaland Capo d’Orlando – si legge in un comunicato della società -partecipa sinceramente al profondo dolore della famiglia, agli amici e a tutti coloro che conoscevano Lorenzo De Lise ed esprime loro cordoglio e vicinanza. Il club, in tutte le sue componenti, vuole stringersi in un abbraccio forte e autentico ai familiari dell’amato “Lollo”, un ragazzo splendido, innamorato della pallacanestro che con i colori dell’Orlandina aveva esordito anche in Legadue».

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO

ALTRI ARTICOLI