Coach Diana non ha dubbi: «È uno scontro diretto» | Orlandina Basket
  • Pubblicato il: 5 marzo 2017

Coach Diana non ha dubbi: «È uno scontro diretto»

Federico Cherubini – Giornale di Brescia
BRESCIA. Capo d’Orlando-Brescia. Una sfida che, a distanza di pochi mesi, si è trasformata da un «incrocio salvezza» a una concreta possibilità di conquistare punti per un posto tra le prime otto. «In effetti – commenta il coach della Germani Basket Brescia Leonessa, Andrea Diana-, guardando la classifica questa diventa una vera e propria sfida play off. Una vittoria a Capo d’Orlando sarebbe un gran traguardo per noi perché faremmo un grande balzo in avanti in quanto a fiducia e, soprattutto, in classifica nel cammino che porta alla post season».
Non sarà facile, però, perché quest’anno Capo d’Orlando è stata sconfitta in casa solamente due volte: da Milano nel girone di andata e da Trento, la squadra più in forma del momento con una serie aperta di 5 vittorie consecutive, due giornate fa.
«L’Orlandina è una squadra molto ben allenata -continua Diana -, che nonostante alcune pesanti perdite (Fitipaldo su tutti, che si è accasato al Galatasaray in Turchia per giocare l’Eurolega, ndr) non ha cambiato il suo rendimento. In casa, in particolare, dove vantano un record di 8 vittorie e 2 sconfitte, sono temibilissimi. Per noi, sarà fondamentale l’approccio difensivo: quando vince, Capo d’Orlando sfiora gli 85 punti segnati, mentre nelle sconfitte non ha superato i 70. Il nostro obiettivo, sarà quindi quello di tenerli a un punteggio basso. Ma non sarà facile, perché è una squadra che gioca molto bene ed è sempre sul pezzo. Servirà la nostra miglior partita». Brescia che non arriva alla gara con i siciliani al meglio della condizione. «C’è Laganà che ovviamente è appena arrivato – conclude Diana – e quindi valuteremo se schierarlo, ma sicuramente andrà a referto. Poi c’è Jared Berggren che soffre ancora per un fastidio muscolare al collo. Valuteremo la sua situazione solo poco prima di scendere in campo, speriamo ce la faccia».

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO

ALTRI ARTICOLI