Capo d’Orlando, manca una vittoria per la qualificazione alla Final Eight | Orlandina Basket
  • Pubblicato il: 21 dicembre 2016

Capo d’Orlando, manca una vittoria per la qualificazione alla Final Eight

Giuseppe Lazzaro – Gazzetta dello Sport

CAPO D’ORLANDO – Una vittoria per la Final Eight. I risultati dei posticipi di lunedì hanno ormai certificato che all’Orlandina, negli ultimi 120 minuti del girone di andata, manca solo un successo per conquistare il pass per la rassegna in programma a Rimini dal 17 al 19 febbraio. Primo match-ball, martedì 27 alle 20.30 ad Avellino contro la terza forza. «Ormai ci crediamo – commenta il presidente Enzo Sindoni – ma ancora dobbiamo conquistare la vittoria che ci manca e il calendario non è facile. Giocheremo in trasferta tre delle prossime quattro partite, quindi ci teniamo stretti i 14 punti, bottino importante per affrontare un eventuale periodo negativo». Certo, un anno fa esatto l’Orlandina perdeva in casa contro Pesaro, restando all’ultimo posto con 8 punti. Veniva esonerato coach Griccioli e si viveva un periodo di depressione. Dodici mesi dopo tutto è differente ed il cartello affisso nello spogliatoio da coach Di Carlo a inizio settembre, è diventato uno slogan. In un foglio era segnato che, secondo il ranking di alcuni siti specializzati, Capo d’Orlando era la candidata principale alla retrocessione. Adesso, invece, viaggia con il vento in poppa – e come ricorda Sindoni – «con dieci lunghezze di vantaggio su Cremona, ultima in classifica». Ciò vuol dire che la salvezza è distante tre, al massimo quattro vittorie quando ancora mancato 18 partite. La qualificazione alla seconda, storica Final Eight, dopo quella del 2008 con protagonista, ieri come oggi, Drake Diener (solo che all’epoca la guardia americana non partecipò al torneo di Bologna poiché vicino alla firma con Siena), potrebbe arrivare in casa, il 2 gennaio contro l’Enel Brindisi dell’amato ex Sacchetti. Da tempo, conoscendo il calendario, i tanti amici di Meo si sono mobilitati per averlo ospite nelle poche ore a disposizione (è presumibile che Brindisi arriverà a Capo d’Orlando la sera di Capodanno) e sarà certamente una partita dura visto che anche i pugliesi sono in corsa per l’8° posto. «Vincere – dice la società in una nota – potrebbe consentirci l’accesso alle Final Eight, entrando con pieno diritto tra le otto belle sorelle della Serie A. Sarebbe la vittoria non solo di un club ma di un popolo, quello Orlandino, capace, se unito e compatto, di riuscire a compiere le imprese più ardue. È il momento di crearci il nostro futuro». Per questo motivo viene chiesto uno sforzo ai tifosi: gli abbonamenti infatti verranno sospesi ma già da ieri e fino alle 18 di venerdì, tutti i titolari di una tessera di tribuna potranno acquistare in prelazione il tagliando per il match di inizio 2017.

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO

ALTRI ARTICOLI