Capo d’Orlando, la perla Stojanovic nel progetto che lancia i giovani | Orlandina Basket
  • Pubblicato il: 24 settembre 2015

Capo d’Orlando, la perla Stojanovic nel progetto che lancia i giovani

gazza3Giuseppe Nigro – Gazzetta dello Sport (link qui)

Capo d’Orlando si affaccia alla prossima Serie A con una visione. Quella di giocarsi la salvezza puntando su almeno cinque Under 20, anche di livello continentale. Giocarsi la salvezza così, e con l’esperienza di chiocce che indichino la strada, con giocatori con una carriera da big europei come Vlado Ilievski e Simas Jasaitis, e veterani che ormai hanno messo le radici come Gianluca Basile e il neo capitano Sandro Nicevic, dopo la partenza di Soragna e Pecile. Con in più due americani affiatati e affidabili vicino a canestro come Bowers e Oriakhi. L’idea della Betaland è nata in palestra sul finire della scorsa stagione, dopo che un progetto analogo era stato intrapreso col giovane Sulejmanovic. E ora esteso dal gm Sindoni a metodo, riavvolgendo il nastro di coach Griccioli ai suoi anni nelle giovanili. Sembra un’utopia, può aprire una strada.

IL QUINTETTO — C’è un posto da titolare per Vojislav Stojakovic, guardia serba 18enne di due metri scarsi scuola Stella Rossa, uno dei migliori ‘97 europei. Sarà la perla incastonata in quintetto tra Vlado Ilievski in regia – una storia tra Roma, Bologna, Siena e 11 anni di Eurolega – e Simas Jasaitis in entrambi i ruoli di ala – sei stagioni di Eurolega, due Uleb Cup vinte, un bronzo europeo e uno mondiale con la Lituania -. Alex Oriakhi, il pivot, quattro anni fa era il centro campione Ncaa a UConn: porta presenza in area, corpo, rimbalzi, stoppate e un presidio difensivo fatto di senso della posizione e tiri contestati. L’università l’ha finita a Missouri, dove era compagno di Laurence Bowers, che ritrova ora in Sicilia: ala non esplosiva ma mobile, ottimo tiro in sospensione e visione di gioco da play aggiunto.

LA PANCHINA — Il precampionato ha incoronato tra i più in forma il play Tommaso Laquintana, ventenne azzurrino di ritorno da Biella appena rifirmato con un triennale. E’ già una certezza in una panchina che, accanto al 40enne Basile e al 39enne Nicevic, si è completata negli ultimi giorni col 24enne georgiano di formazione italiana Nika Metreveli, già allenato da Griccioli nelle giovanili, attorno al gruppo di giovani scommesse: il 17enne talento slovacco Mario Ihring, la 20enne guardia ungherese Zoltan Per, la 19enne ala croata Mladen Vujcevic, più l’ala georgiana del ‘98 Levan Babilodze per ora per le giovanili. Dopo le esperienze positive a Scafati e Casale, coach Giulio Griccioli è stato confermato dopo aver superato a pieni voti l’esame del debutto in Serie A.

LA CHIAVE — La capacità di trovare con continuità, accanto ai quattro veterani da quintetto, giocatori in grado di contribuire, che siano i “vecchi” Basile e Nicevic o meglio ancora (in prospettiva) Laquintana, il gioiellino Stojakovic o un altro dei ragazzini terribili. Da cui c’è da aspettarsi un basket “da giovanili”, fatto di corsa, errori, energia, movimento di palla, organizzazione difensiva, per portare su binari più selvaggi avversarie con individualità sulla carta più forti.

GLI OBIETTIVI — La salvezza all’ultimo minuto dell’ultima giornata. Si diceva così anche l’anno scorso, poi la squadra di Griccioli se l’è costruita con merito e buon anticipo, superando big come Sassari, Venezia e Milano, capace pure di vincere tre volte in trasferta. Parallelamente alla necessità dei risultati, il progetto orlandino si fonda soprattutto sulla crescita dei giovani: sviluppando i propri prospetti e usando come vetrina la crescita di chi è qui solo di passaggio. La stagione si misurerà quindi anche in base a quanti giocatori veri Capo d’Orlando si ritroverà tra le mani a fine anno.

IL ROSTER — Tommaso Laquintana* (p, 188, ’95), Mario Ihring* (p, 192, ’98, Slk), Vlado Ilievski* (p-g, 188, ‘80, Mac), Luca Munastra (g, 195, ‘97), Vojislav Stojakovic (g, 199, ‘97, Ser), Zoltan Perl* (g, 195, ‘95, Ung), Gianluca Basile (g, 192, ‘75), Levan Babilodze* (g-a, 198, ‘98, Geo-Ita?), Simas Jasaitis* (a, 203, ‘82, Lit), Mladen Vujicevic* (a, 203, ‘96, Ser), Laurence Bowers* (a, 203, ‘90, Usa), Nika Metreveli* (c, 211, ‘91), Alex Oriakhi* (c, 206, ‘90, Usa), Sandro Nicevic (c, 210, ‘76). All. Giulio Griccioli (*=nuovi).

IL PRECAMPIONATO — P 57-62 Reggio Calabria (Oriakhi 15, Laquintana 12, Bowers 11), P 62-71 Brindisi (Bowers 15, Laquintana 13, Oriakhi 10), P 78-83 Scafati (Jasaitis 17, Basile 15, Nicevic e Laquintana 10), P 88-56 Trento (Jasaitis 17, Perl 16), P 69-76 Milano (Laquintana e Saunders 14, Nicevic 11, Perl 10).

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO

ALTRI ARTICOLI