Capo d’Orlando, ingaggiato il lungo lannuzzi | Orlandina Basket
  • Pubblicato il: 2 luglio 2016

Capo d’Orlando, ingaggiato il lungo lannuzzi

 

Claudio Argiri – Giornale di Sicilia

24900971880_30a2e905ff_zAll’indomani del ventennale della gestione Sindoni, coinciso, purtroppo, con la notizia del decesso a soli 34 anni di Rolando Howell, miglior pivot nella storia dell’Orlandina, vittima di un incidente lo scorso 23 maggio da cui non si è più ripreso, ecco l’ufficializzazione del secondo colpo di mercato della Betaland, che oggi potrebbe annunciare anche l’altro gradito ritorno di Drake Diener visto che Brindisi dell’ex Sacchetti e Cremona sembrano essersi defilate. Si tratta del classe 1991 Antonio lannuzzi, ala-pivot di 208 cm che ha mosso i primi passi nel settore giovanile della Mens Sana Siena. Esordisce in A dilettanti a 19 anni con Ferentino e l’anno seguente conquista la promozione in LegaDue da protagonista con i ciociari (45 gare a 9 punti e 7 rimbalzi di media). Gioca due stagioni a Matera, 2012/13 e 2013/14, con ottime cifre (rispettivamente nella prima 14.2 e 7.6 e nella seconda 12.6 e 7.3). Nel 2014/15 la consacrazione a Omegna in A-2 Silver dove brilla e vince diverse volte il riconoscimento «Migliore del mese» della LNP grazie ai 18 punti, 7 rimbalzi e 1.3 assist di media con cui ha chiuso l’annata. Positiva anche la stagione scorsa in A-2 in Piemonte, sfortunata per la Fulgor, il cui bilancio finale è: 13.7 punti, 7 rimbalzi e 2.3 assist di media in 28 gare. «lannuzzi farà parte del nostro pacchetto lunghi – commenta coach Gennaro Di Carlo – e siamo certi che riuscirà a garantire un apporto molto importante per il raggiungimento dei nostri obiettivi stagionali. Sono oltremodo convinto che giocherà con l’atteggiamento giusto, di chi sa di avere una grande occasione per provare a diventare a tutti gli effetti un giocatore di alto livello». «Sono arrivato a Capo d’Orlando per allenarmi a fine maggio sperando di farmi apprezzare e conoscere – spiega invece il diretto interessato . Sono rimasto sin da subito molto contento dell’impatto con il club perché si vede che ha un progetto chiaro e sa dove vuole arrivare. Ho conosciuto coach Di Carlo e mi ha subito impressionato per la competenza cestistica e l’entusiasmo. Nel momento in cui mi è stata offerta l’opportunità di giocare qui mi sono subito dichiarato molto contento. È una grande chance per me, ma so che devo mettercela tutta per dimostrare che il club ha fatto la scelta giusta. Sono carico e propositivo, vengo a Capo d’Orlando per imparare e mettermi a disposizione». lannuzzi segue il figliol prodigo Archie e dovrebbe precedere la riconferma attesa di capitan Sandro Nicevic, con la speranza non ancora tramontata di riconfermare pure il pivot Alex Oriakhi che ha rimandato alla prossima settimana la risposta alla proposta di rinnovo. In entrata si registra anche l’interesse per il play di Brescia Juan Fernàndez. Per il ruolo di assistant coach in corsa Daniele Michelutti (SportLab Agency), Marco Sodini (SportLab Agency) e Alessandro Magro (SportLab Agency), nomi in lizza anche per i ruoli di vice a Brescia e Caserta. Su quest’ultimo nome potrebbe interferire il desiderio di coach Giulio Griccioli, ex allenatore di Capo d’Orlando, d’inserire Magro nel suo staff e riportarlo a Siena).

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO

ALTRI ARTICOLI