Altra super prestazione di Zoltan Perl, che dopo aver chiuso la prima fase con 42 punti segnati alla Slovacchia, apre la seconda fase del torneo di Division B con 26 punti in 30 munti rifilati alla Macedonia, che all’intervallo era andata in vantaggio 32-31, ma nella seconda parte della gara ha avuto la peggio sotto i colpi di Zoltan Perl che ha messo a referto 14 punti dei 32 totali negli ultimi due quarti. L’Ungheria, adesso seconda nel girone a quota 3 punti sfida alle 18 la Bielorussia, fanalino di coda del girone con 2 punti che ieri ha perso 82-65 con la Svezia. Per qualificarsi alle semifinali, i magiari dovranno vincere nel caso in cui la Macedonia battesse la Svezia alle 15:45 di questo pomeriggio. Nel caso contrario, l’Ungheria sarebbe qualificata anche con una sconfitta.

È eliminata, pur arrivando a pari punti con Lettonia e Belgio, l’Italia di Tommaso Laquintana, 12 punti a referto alla fine, che ha battuto Israele nella serata di ieri in una gara poco influente a livello di classifica. Decisivo è stato il confronto perso con la Lettonia, che ieri ha battuto anche il Belgio in rimonta, nella giornata di Mercoledì. Da venerdì a domenica l’Italia giocherà per la griglia che va dal nono al dodicesimo posto: avversaria alle 18:15 di domani sarà l’Ucraina.