Alibegovic: “Per essere felice ho bisogno di vincere!” | Orlandina Basket
  • Pubblicato il: 11 agosto 2017

Alibegovic: “Per essere felice ho bisogno di vincere!”

Mirza Alibegovic è pronto per raccogliere una nuova sfida, per innalzare ulteriormente il suo livello di gioco. Reduce da una stagione da protagonista con la Fiat Torino, Mirza non vede l’ora di scoprire Capo d’Orlando, il suo basket, e di fare quello che ama di più: vincere. Scopriamolo insieme.

Benvenuto a Capo d’Orlando! Puoi parlarci dei motivi che ti hanno spinto ad accettare la proposta dell’Orlandina Basket?

Grazie per il benvenuto. Ringrazio il coach Gennaro Di Carlo, il d.s. Peppe Sindoni e tutta la società per avermi voluto qua a Capo! Sicuramente la vetrina europea ha influito molto: sarà importante farci trovare subito pronti per i preliminari della Basketball Champions League! Ovviamente lo stile di gioco che ha imposto il coach mi piace molto!”.

Sei reduce da un’ottima stagione a Torino dopo aver vinto la Serie A2 da protagonista con Brescia. Cosa ti aspetti dal 2017-18 con noi?

È stata una stagione un po’ altalenante però posso dire di aver dimostrato a tutti che sto senza problemi in questa categoria, e per il primo anno in Serie A da protagonista devo dire che è andata bene! Ovviamente era un punto di partenza, ora penso solo a migliorare. Mi aspetto una stagione tosta! Siamo molto giovani ma pieni di talento, quindi se avremo la ‘faccia’ giusta, insieme alle nostre qualità, faremo una bella stagione! Per la stagione a Torino ringrazio i miei compagni di squadra e due persone che meritano un ringraziamento: sono Frank Vitucci e Marco Atripaldi, due ottimi uomini, come prima cosa, e competenti nel loro lavoro! Hanno messo sempre in primo piano i loro giocatori prima di loro stessi e tutti noi giocatori che abbiamo avuto la fortuna di lavorare con loro dobbiamo essere grati perché ci hanno protetto dal primo giorno ! In bocca al lupo Frank e Marco e grazie!”.

Qual è la tua prima impressione sull’Orlandina Basket, dopo i tuoi primi contatti con il d.s. Sindoni e con coach Di Carlo?

Il primo impatto è stato molto positivo! Le idee e i pensieri del coach e di Peppe mi intrigano, non vedo l’ora di ricominciare!”.

Farai parte della prima squadra maschile siciliana di sempre a giocare una coppa europea: cosa rappresenta questo per te?

Giocare la Coppa da protagonista a 24 anni è una cosa positiva, come dicevo è un punto di partenza per me: il mio sogno è arrivare molto in alto, non mi nascondo! Ovviamente il club ha raggiunto un traguardo importantissimo nella scorsa stagione, ora dovremo far vedere di meritare di stare a questi livelli e sono sicuro che daremo tutti il 100% in ogni allenamento”.                

Come vuoi presentarti ai nuovi tifosi? Qual è il tuo messaggio?

Ai tifosi posso dire che sono una persona che ama e deve vincere, dalle partitelle e le gare di tiro in allenamento, figurarsi nelle partite ufficiali! Ho vinto già due campionati, se avessi finito la mia stagione a Pistoia sarebbero stati tre a 24 anni! Io ho bisogno di vincere per essere felice!”.

//////////

Alibegovic: “I need to win to be happy!”

Mirza Alibegovic is ready to take on a new challenge, to improve his game and prove himself to the next level. He had a good campaign last season with Fiat Torino, now he can’t wait to be in Capo d’Orlando and know the city, our style of basketball and to do what he loves the most: win.

Welcome to Capo d’Orlando! Can you talk out the reasons why you decided to accept Orlandina Basket challenge?

Thanks to your welcome! I thank coach Gennaro Di Carlo, the Sports Director Peppe Sindoni and all the organization for wanting me here. The chance to play a European cup was a big reason to come, we have to get ready to the Basketball Champions League Qualification Round! Then, of course, I like the basketball style that the coach has set”.

You’re coming off a good season with Turin after winning the Serie A2 with Brescia. What are you expecting to the upcoming season?

Last season I got some up-and-downs but now I can say I belong to this level, it was my first year in Serie A with good playing time and it was a good one at the end! I know it was only the beginning, now I only think about improving, I’m expecting a demanding season! We are a young team with good plenty of talent, if we combine this with the right personality we’re gonna have a good season! As for my season in Torino, I want to thank my teammates and two people that really deserve a big thank you from myself: Frank Vitucci and Marco Atripalti, two good men, first of all, and great professionals that helped and protected the players all the time, from the very first day. So thank you and good luck Frank and Marco!”.

About Orlandina Basket, what are your first thoughts on the organization, after your talks to the coach and the Sports Director?

The first feelings are very good. I think that coach and Peppe’s ideas are really interesting, I can’t wait to back to work!”.

You will be a part of the first ever Sicilian men’s basketball team to play a European cup: is this a big deal to you?

It’s great to play some International basketball at 24, but as I said this is only the beginning. I’m not afraid to say that I really have big dreams, I want to play at the highest level! I know that the team did a great job last season to get this opportunity, it’s not up to us to deserve to stay at this level. I’m sure everybody will put 100% of energy every day”.

How would you like to introduce yourself to the new fans?

I want to say them that I really love to win, from the games at practices to the shooting contests and especially the official games! I’ve already won two divisions and I could have won a third in Pistoia. I really need to win to be happy!”.

ALTRI ARTICOLI