L’Orlandina ora alza l’asticella | Orlandina Basket
  • Pubblicato il: 26 gennaio 2017

L’Orlandina ora alza l’asticella

Giuseppe Lazzaro – Gazzetta del Sud

CAPO D’ORLANDO Non passa in secondo piano, chiaramente, la diffìcile sfida di domenica tra Orlandina e Venezia, che sarà l’anticipo di mezzogiorno con la diretta su Sky Sport, ma Capo d’Orlando è proiettata verso il grande appuntamento della Final Eight di Coppa Italia e con i tifosi che hanno già iniziato la corsa al biglietto per essere presenti a Rimini quando, il 16 febbraio, la Betaland aprirà la kermesse tricolore contro Reggio Emilia con in palio un posto per le semifinali di sabato 18. Dal punto di vista sportivo coach Di Carlo spera di avere tutti gli effettivi a posto fisicamente e non come avvenne, nell’altra F8 giocata nove anni fa, dal suo collega Meo Sacchetti che, a Casalecchio di Reno, dovette fare a meno del partente Diener e dell’infortunato Slay, vale a dire i due esterni titolari di quella Pier-rei. L’obiettivo è quello di rimettere in piedi anche il capitano Sandro Nicevic mentre il presidente Enzo Sindoni sogna di avere in squadra, anche per la sola Final Eight, Gianluca Basile che, di contro, concluderebbe al meglio possibile la sua straordinaria carriera, ufficiosamente chiusa ma non ufficialmente visto che il “Baso” non ha detto, e non ha scritto, “Adesso basta”. La richiesta del presidente era arrivata “ad personam” durante la cena natalizia e martedì Basile ha compiuto 42 anni, venendo inondato di auguri dai tifosi ma anche con una precisa richiesta, una sorta di regalo che i sostenitori hanno chiesto al grande “Baso”: la sua presenza alla Final Eight. Il discorso sembra chiuso ma, sotto traccia, si lavora con l’obiettivo di convincere una delle icone della storia del basket italiano, ad accettare l’invito, riprendere ad allenarsi e fare presenza a Rimini, anche per un solo minuto. Dal punto di vista mediatico sarebbe un colpo sensazionale. Ma la vetrina di Rimini Sarebbe un colpo a sensazione sotto il profilo mediatico Il “Baso” in campo anche per un minuto non sarà solo un grande evento sportivo ma darà anche l’opportunità di promuovere Capo d’Orlando e il suo territorio. Infatti il Comune, con in testa il sindaco e tifoso da sempre dell’Orlandina Franco Ingrillì, sarà presente alla F8 e nell’area del Polo Fieristico, dove si svolgeranno le partite, verrà predisposta un’area in cui le squadre partecipanti potranno allestire stand espositivi. A tal proposito la Betaland ha concordato di condividere il suo spazio con il Comune che, da parte sua, darà la possibilità ad operatori commerciali e turistici di partecipare all’evento a costo zero. Allo stesso modo sarà presente anche la società “Porto Turistico” di Capo d’Orlando che avrà modo di illustrare l’opera che verrà inaugurata a giugno. «Chi vuole partecipare a costo zero si faccia avanti – dice l’assessore allo Sport e Turismo Rosario Milone -. Si tratta di una grande vetrina in cui mettere in mostra i nostri gioielli più belli, dalla squadra di basket al porto, dalle produzioni tipiche alle strutture ricettive. Ogni occasione è buona per fare gruppo e promuovere il nome di Capo d’Orlando».

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO

ALTRI ARTICOLI